Ginnastica artistica, Mondiali juniores 2019: gli ordini di partenza e le possibili convocate dell’Italia

Dal 27 al 30 giugno 2019, si terrà a Gyor, in Ungheria, la prima edizione dei Campionati del Mondo juniores di ginnastica artistica, maschile e femminile. A questo evento hanno deciso di aderire quasi tutte le Federazioni del mondo, vedremo quindi impegnate le giovani promesse di America, Russia, Cina, Giappone e fra queste, ovviamente, anche quelle dell’Italia.

Le squadre saranno formate da 4 atlete classe 2004 o 2005. Le azzurrine che in questo periodo si sono maggiormente distinte sono Camilla Campagnaro, Alessia Federici, Giulia Cotroneo, Chiara Vincenzi, Micol Minotti, India Bandiera e Veronica Mandriota. Se le prime due sono, ad oggi, le generaliste che hanno ottenuto i totali più alti in serie A, diversi punteggi importanti si sono visti da Cotroneo, Minotti e Mandriota per trave e corpo libero, Vincenzi al volteggio e al quadrato e Bandiera, grazie alle sue bellissime linee, si è più volte distinta alle parallele e alla trave.

Nella giornata di ieri, la Federazione Internazionale ha ufficializzato l’estrazione degli ordini di partenza della prima giornata di gare: l’Italia, ancora una volta, partirà alla trave, dove girerà insieme alla Russia, nella seconda di ben cinque suddivisioni.

Sappiamo bene che iniziare una gara alla trave non è mai ottimale, soprattutto in un contesto così importante, dove la tensione si farà indubbiamente sentire, ma l’altra faccia della medaglia dice che “via il dente via il dolore”, quindi dalla seconda rotazione in poi, la gara dovrebbe proseguire più serenamente.

L’estrazione ha detto particolarmente bene a Cina e Brasile, che inizieranno al volteggio nell’ultima suddivisione. Questa è indubbiamente la migliore delle ipotesi: sapere in partenza che punteggi hanno totalizzato le squadre avversarie è un privilegio di pochi, così come quello di poter seguire perfettamente l’ordine olimpico di salita ad attrezzo (volteggio, parallele, trave e corpo libero).

Meno fortunata l’America che, diversamente dal solito, sarà protagonista in prima suddivisione, dove partirà alla trave, proprio come Francia e Romania, che però saranno in terza. Senz’altro più felici Giappone e Canada, che chiuderanno le gare di qualificazioni iniziando rispettivamente alle parallele e al corpo libero.

[embedit snippet=”adsense-articolo”]

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Calcio, Ranking Fifa 2019: una posizione recuperata dall’Italia, è 17ma. Comanda sempre il Belgio

Sci alpinismo, Coppa del Mondo 2019: secondo posto per Robert Antonioli a Madonna di Campiglio