Tiro con l’arco, Europei Indoor 2019: Massimiliano Mandia e Marco Morello incantano a Samsun nel ricurvo, ottimi risultati tra gli junior azzurri


Il Campionato Europeo 2019 di tiro con l’arco indoor, ultimo appuntamento della stagione al coperto, è andato in archivio a Samsun (Turchia) dopo cinque giornate di gare molto intense e spettacolari in cui l’Italia ha recitato un ruolo da protagonista. La selezione azzurra non ha confermato il primo posto nel medagliere dell’ultima edizione a Vissen (con 6 ori) ed ha chiuso la rassegna continentale con 3 ori, 4 argenti e 1 bronzo, un bilancio positivo e valevole per la terza piazza assoluta alle spalle di Russia (13 podi) e Turchia (7 medaglie).

La più grande gioia per l’Italia è arrivata nel torneo individuale di arco olimpico maschile, con un derby azzurro in finale tra Marco Morello e Massimiliano Mandia in cui quest’ultimo è prevalso al termine di un incontro mozzafiato e di altissimo livello deciso allo shoot-off per una questione di millimetri. Il salernitano si è dimostrato il più forte in Turchia nell’arco di tutto il fine settimana, cominciando alla grande con il miglior punteggio nel Ranking Round e proseguendo con un percorso praticamente perfetto (eccetto un primo turno molto complesso deciso all’ultima freccia) nelle eliminatorie fino al trionfo conclusivo.

A livello individuale senior non sono purtroppo arrivate altre medaglie, mentre nelle gare a squadre si sono distinti i terzetti di compound formati da Sergio Pagni, Valerio Della Stua e Fabio Ibba al maschile e Irene Franchini, Sara Ret e Marcella Tonioli al femminile, i quali si sono dovuti arrendere nella finale per l’oro a cospetto di una Francia ingiocabile (tra gli uomini) e di una Russia più fredda nel momento decisivo. Grandissima delusione per la squadra maschile di ricurvo formata dai due finalisti Mandia e Morello insieme a Michele Frangilli, che ha visto sfumare il bronzo allo shoot-off contro i padroni di casa della Turchia per 29-28.

Ottimi riscontri a livello juniores per la Nazionale Italiana, trascinata da una strepitosa Elisa Roner capace di mettere in cascina due medaglie d’oro pesantissime nel compound, una nell’individuale sconfiggendo nettamente in finale Begum Topkarci e l’altra nella gara a squadre insieme alle connazionali Paola Natale ed Elisa Bazzichetto (battuta nell’atto conclusivo la Turchia 228-223). Da evidenziare anche l’argento del terzetto di compound formato da Alex Boggiatto, Antonio Brunello e Valentino De Angeli (beffardo ko in finale con la Turchia per 233-232), oltre al terzo posto di Federico Fabrizzi, Matteo Santi e Alessandro Paoli nella competizione a squadre di arco olimpico.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: World Archery

Lascia un commento

scroll to top