Scherma, Coppa del Mondo Padova 2019: azzurri pronti ad essere protagonisti nella tappa di casa


La Coppa del Mondo di sciabola maschile torna a Padova, dove questo fine settimana si svolgerà la 62ma edizione del Trofeo Luxardo. Saranno 212 gli atleti che saliranno sulle pedane della Kioene Arena tra venerdì e sabato per andare a caccia del successo nella gara individuale, mentre in quella a squadre di domenica si sfideranno 28 Nazionali. Un appuntamento molto atteso dai nostri portacolori, che sono pronti ad essere protagonisti davanti al proprio pubblico.

La punta azzurra sarà Luca Curatoli, che chiuse al terzo posto nell’ultima edizione, e vuole tornare sul podio dopo la prestazione sottotono del Grand Prix del Cairo, dove è stato eliminato al primo assalto del tabellone principale. Lo sciabolatore napoletano era riuscito però ad arrivare in finale nella precedente tappa di Varsavia e ci si aspetta quindi molto da lui. Potrà ambire ad un risultato importante anche Enrico Berrè, fuori agli ottavi al Cairo, ma brillante terzo nella tappa inaugurale di Algeri. Per quanto riguarda i favoriti, lo statunitense Eli Dershwitz cercherà di bissare il successo dello scorso anno, supportato da un’ottima condizione, considerando la vittoria a Varsavia e il quinto posto al Cairo. A sfidarlo come di consueto i sudcoreani, guidati da Oh Sanguk, oltre al veterano ungherese Aron Szilagyi.

L’Italia potrà poi ambire al successo nella gara a squadre. Gli azzurri sono infatti riusciti ad imporsi nell’ultima prova a Varsavia, battendo all’ultima stoccata in finale la Francia, ed ora cercheranno di ripetersi trascinati dai tifosi italiani. Il quartetto azzurro sarà composto da Curatoli, Berrè, Luigi Samele e Aldo Montano, mentre le principali avversarie saranno, oltre ai transalpini, Corea del Sud, Ungheria e Russia.

 

 

alessandro.farina@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Bizzi Federscherma

Lascia un commento

scroll to top