Parigi-Nizza 2019: Sam Bennett beffa Arnaud Démare e si aggiudica la sesta tappa! Matteo Trentin terzo nella volata ristretta


Sam Bennett è il vincitore della sesta tappa della Parigi-Nizza 2019. Nella volata ristretta che ha deciso la frazione odierna, 176.5 km con partenza da Peynier ed arrivo a Brignoles, l’irlandese della BORA-hansgrohe ha preceduto grazie ad uno spunto negli ultimi metri il francese Arnaud Demare (Groupama-FDJ) e l’italiano Matteo Trentin (Mitchelton-Scott). Le tre salite di giornata, collocate nella seconda parte del tracciato, hanno tagliato fuori dalla lotta per la vittoria diversi velocisti, ma non hanno inciso sulla classifica generale, al comando della quale è rimasto il polacco Michal Kwiatkowski (Sky) con 18” sul colombiano Egan Bernal (Sky) e 22” sullo spagnolo Luis Leon Sanchez (Astana). Determinante sarà la tappa di domani, con l’arrivo in cima al Col de Turini.

Una fuga di tre uomini caratterizza la prima parte della tappa. L’italiano Mauro Finetto (Delko Marseille), il francese Laurent Pichon (Arkea Samsic) e il lussemburghese Alex Kirsch (Trek-Segafredo) guadagnano un buon margine, ma il loro distacco cala vertiginosamente sulle rampe della Cote de la Sainte-Baume (5.1 km al 5.0%), prima ascesa di giornata. Il gruppo torna compatto appena dopo lo scollinamento, entrando negli ultimi 50 km di corsa, e la Bahrain Merida prende in mano le operazioni grazia ad uno scatenato Ivan Garcia Cortina. Il corridore spagnolo impone un ritmo elevatissimo salendo verso la Cote de Mazaugues (1.4 km al 5.4%) e diversi possibili protagonisti perdono le ruote dei migliori, tra questi anche Simon Yates (Mitchelton-Scott) e Dylan Groenewegen (Jumbo-Visma). Luis Leon Sanchez (Astana) conquista lo sprint intermedio posizionato in cima al Col de la Bigue, mentre gli inseguitori tentano di rientrare ma si mantiene a 40”.

La Mitchelton-Scott si porta in testa all’attacco della Cote de Sainte-Philoméne (8.1 km al 3.0%), ultimo ostacolo di giornata per il gruppo prima della discesa verso Brignoles. Il gruppo di testa, composta da una quarantina di corridori, transita compatto in cima al GPM, con 1’40” sugli inseguitori. Diversi velocisti riescono a mantenersi nelle prime posizioni, tra cui Caleb Ewan (Lotto Soudal), Matteo Trentin (Mitchelton-Scott), Sam Bennett (BORA-hansgrohe), Arnaud Demare (Groupama-FDJ) e Alexander Kristoff (UAE Emirates), e avanzano la propria candidatura al successo di tappa. Il leader della generale Michal Kwiatkowski (Sky) e Sanchez provano l’attacco dopo aver sprintato per aggiudicarsi lo sprint intermedio, ma il gruppo li riprende entrando negli ultimi 2 km. Nell’inevitabile volata conclusiva ad avere la meglio è Bennett, che lascia la ruota di Demare proprio all’ultimo istante utile e taglia per primo il traguardo. Ancora un piazzamento per Matteo Trentin che chiude al terzo posto. Quarto il tedesco John Degenkolb (Trek-Segafredo), quinto il francese Bryan Coquard (Vital Concept-B&B Hotels).

 

roberto.pozzi@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: strenghtofframeITA / Shutterstock.com

Lascia un commento

scroll to top