Salto con gli sci, Coppa del Mondo Ljubno 2019: Maren Lundby alla sesta vittoria di fila, superate Takanashi e Bogataj. Lara Malsiner quindicesima

Sei vittorie nelle ultime sei gare, sette nelle ultime otto: Maren Lundby ha preso in mano le redini della Coppa del Mondo di salto con gli sci femminile dalla scorsa metà di gennaio e non sembra volerle più mollare. La norvegese è padrona di Ljubno (Slovenia) con due salti da 90.5 metri, che valgono l’uno 134.8 punti e l’altro 134.1, per un totale di 268.9.

Al secondo posto si classifica Sara Takanashi: la giapponese, al quinto podio stagionale, è vicinissima a Lundby col primo salto (90 metri e 134 punti), ma deve arrendersi al successivo (88.5 e 129.7), perché il punteggio (263.7) le basta per la piazza d’onore. Terza posizione per la slovena Ursa Bogataj, che a quasi 24 anni si regala il primo podio individuale in carriera. Dopo una prima serie finita con 91 metri e 130.5 punti, la seconda le ha consegnato un salto da 89 metri e 132.1 punti, arrivando a un totale di 262.6 che le consente di far compagnia a Lundby e Takanashi sul podio.

Chi, per effetto della prestazione di Bogataj, finisce giù dal podio è Katharina Althaus: la tedesca perde altri punti preziosi nella corsa alla Coppa del Mondo. Per lei due salti da 89.5 e 88 metri, che valgono punteggi singoli di 131.8 e 129.1 ed un totale di 260.9. Quinta è la connazionale Juliane Seyfarth (87.5 metri e 129.3 punti nella prima serie, 88.5 e 131.1 nella seconda, per un complessivo 260.4).

Completano la top ten Nina Kriznar (Slovenia, 86.5 e 91.5 metri per 125.5 e 131.7 punti, totale 257.2), Eva Pinkelnig (Austria, 87.5 metri in entrambi i salti per 126.8 e 127.7 punti, che sommati fanno 254.5), Lidiia Iakovleva (Russia, 85 e 89 metri per 126 e 127.9 punti, totale 253.9), Carina Vogt (Germania, 87 e 87.5 metri per 126 e 123.1 punti, che complessivamente la portano a 249.1) e Anna Odine Stroem (Norvegia, 84.5 e 86.5 metri per 121.9 e 122.9 punti che, presi insieme, danno un totale di 244.8).

In una gara con pochissimi scambi di posizione di rilievo, Lara Malsiner è quindicesima: il primo salto è di 86.5 metri per 118 punti, il secondo di 87.5 per 122, il totale è un rotondo 240.

Tutte le atlete hanno effettuato i loro salti dalla stanga 20, tranne le ultime dieci della prima serie, che hanno compiuto le loro prestazioni dalla 19.

 

[embedit snippet=”adsense-articolo”]

 

federico.rossini@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Danny Iacob / Shutterstock

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Basket, Serie A 2019, 19a giornata: Cremona-Bologna il big match, Venezia-Trento è rivincita della finale scudetto 2016

Rugby, Sei Nazioni 2019: Inghilterra e Galles per la fuga, riscatto Irlanda? La Scozia crede nel successo