Judo, Grand Slam Parigi 2019: Fabio Basile torna in gara dopo più di 4 mesi, Italia a caccia del podio con 9 atleti


Dopo il brillante esordio stagionale nel Grand Prix di Tel Aviv, la Nazionale italiana di judo si appresta ad affrontare il primo Grand Slam del 2019, in programma sabato 9 e domenica 10 febbraio a Parigi. 609 atleti provenienti da 98 nazioni che si daranno battaglia all’AccorHotels Arena di Parigi-Bercy (impianto che ospita il torneo di tennis ATP 1000) a caccia di punti preziosissimi da incamerare nel ranking di qualificazione olimpica a Tokyo 2020. Sono 1000 i punti in palio per i vincitori di ciascuna categoria nel primo dei sei tornei del Grand Slam previsti dal calendario del circuito maggiore.

L’Italia si presenta alla kermesse francese con una rappresentativa di 9 atleti, di cui 6 uomini e 3 donne, che proverà a ben figurare a cospetto di un campo partenti di livello stellare e degno di un Campionato del Mondo nella maggior parte delle categorie. Tra i convocati azzurri figura il Campione Olimpico Fabio Basile, al rientro ufficiale nelle competizioni dopo uno stop durato più di 4 mesi (l’ultimo incontro disputato risale al primo turno dei Mondiali 2018) in cui si è affacciato al mondo della televisione partecipando al reality del Grande Fratello Vip. Il 24enne nativo di Rivoli deve ripartire praticamente da zero, con una 37esima posizione nella World Ranking List da migliorare e soprattutto con una consapevolezza ed un’abitudine alla vittoria da ritrovare al più presto in vista dei Mondiali di Tokyo, appuntamento più importante della stagione pre-olimpica.

Il resto della selezione tricolore comprende diversi judoka di grande spessore e reduci da un ottimo avvio di stagione a Tel Aviv come Manuel Lombardo (primo in Israele nei -66 kg), Nicholas Mungai (finalista nei -90 kg) e Alice Bellandi (seconda classificata nei -70 kg). Primo torneo dell’anno per Matteo Marconcini (ultimo medagliato italiano ai Mondiali con l’argento di Budapest ’17) e Odette Giuffrida (argento olimpico in carica nei -52 kg), che proveranno a partire col piede giusto in una stagione decisiva in ottica qualificazione a Cinque Cerchi. Ai nastri di partenza del Grand Slam parigino anche Edwige Gwend, Antonio Esposito e Matteo Medves (sfortunato nel sorteggio di secondo turno a Tel Aviv), a caccia di riscatto dopo un esordio non esaltante in cui non sono riusciti ad avvicinare il podio in un contesto di gara in cui mancavano la maggioranza degli atleti di vertice delle rispettive categorie di peso.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: IJF

Lascia un commento

scroll to top