Karate, Europei Giovanili 2019: l’Italia punta a confermarsi al vertice, tante opportunità di medaglia per la spedizione azzurra


La nuova stagione internazionale del karate è appena cominciata, ma è già arrivato il momento del primo grande appuntamento. Da venerdì 8 a domenica 10 febbraio andranno in scena ad Aalborg, in Danimarca, gli Europei Cadetti, Junior e Under21 2019. La rassegna continentale riservata alle categorie giovanili è stata più volte terreno di conquista per la Nazionale italiana in passato. Lo scorso anno, a Sochi (Russia), gli azzurri dominarono il medagliere chiudendo con cinque ori, cinque argenti e cinque bronzi. L’obiettivo sarà naturalmente quello di ripetersi sugli stessi livelli di eccellenza e le prospettive per raccogliere grandi soddisfazioni non mancheranno.

Nella categoria Cadetti (14-15 anni), l’Italia si giocherà subito due carte importanti. Nel kata femminile sarà in gara Sonia Inzoli, n.5 del ranking mondiale e già capace di conquistare una vittoria nella tappa di Youth League di Umago dello scorso anno, mentre al maschile ci sarà Federico Arnone. Nel kumite occhi puntati su Aurora Pendoli (-54 kg), chiamata a difendere il titolo europeo ottenuto nella passata stagione. Completeranno la formazione azzurra Giorgia Fabbri (-47 kg), Mattia Buscemi (-52 kg), Jacopo Botosso (-57 kg) e Francesco Leoni (+70 kg).

Diversi atleti da seguire con grande attenzione anche tra gli Junior (16-17 anni). Asia Agus (-48 kg) e Daniele De Vivo (-68 kg) proveranno a migliorare il bronzo conquistato lo scorso anno nel kumite (anche se il secondo gareggiava tra i Cadetti), dove saranno in gara anche Lucrezia Angelica Molgora (-53 kg), Federica Cavallaro (-59 kg), Pamela Bodei (+59 kg), Carmine Luciano (-55 kg) e Pasquale Grimaldi (-76 kg). Ci sarà poi anche Federico Sereno (-61 kg), reduce dalla vittoria nella tappa italiana della Youth League a dicembre. Nel kata opportunità di medaglia anche per Alessandro Cricco e per Sara Soldano, atleta che vanta diversi podi in Youth League e che ha già preso parte ad eventi della Premier League. Più che legittimo aspettarsi poi un ottimo risultato dal kata a squadra, con le due formazioni azzurre che hanno chiuso al secondo posto lo scorso anno sia al femminile sia al maschile.

Grande attesa nel kata anche nella categoria Under21 (18-20 anni), dove saranno in gara per l’Italia il campione in carica Giuseppe Panagia e la vicecampionessa Carola Casale, entrambi alla ricerca di conferme dopo le prime gare in Premier League e in Serie A. Nel kumite saranno invece da seguire con attenzione Linda Stasi (+68 kg), Danilo Greco (-60 kg) e Lorenzo Pietromarchi (-75 kg), atleti ormai abituati a competere nei circuiti maggiori. Rosario Ruggerio (-67 kg) e Michele Ciani (+84 kg) cercheranno di confermarsi dopo il bronzo dello scorso anno, ottenuto dal primo nella categoria Junior. Completeranno la spedizione azzurra con ambizioni di podio anche Nicole Murabito (-50 kg), Veronica Brunori (-55 kg), Alessandra Mangiacapra (-61 kg), Eva Pieri (-68 kg) e Andrea Ortenzi (-84 kg).

 

roberto.pozzi@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: FIJLKAM

Lascia un commento

scroll to top