Golf, PGA Tour 2019: Brian Gay e Scott Langley al comando del AT&T Pebble Beach Pro-Am dopo il primo giro


Si è conclusa la prima giornata del AT&T Pebble Beach Pro-Am, torneo del PGA Tour 2019 di golf che si disputa presso il Pebble Beach Golf Links in California (Stati Uniti d’America). Classifica piuttosto corta dopo le prime diciotto buche, con gli statunitensi Brian Gay e Scott Langley in testa con uno score di giornata di -7. Il primo ha messo a segno otto birdie e un bogey, mentre il secondo ha realizzato nove birdie e due bogey. Entrambi hanno girato sul par 71 del Monterey Peninsula Country Club, uno dei tre percorsi che ospita il torneo.

Sei giocatori in terza posizione, con un solo colpo di ritardo dalla coppia di testa. Oltre all’australiano Jason Day e agli statunitensi Phil Mickelson, Matt Every e Kevin Kisner, anche loro in scena sul Monterey Peninsula Country Club, ci sono il sudcoreano Si Woo Kim, impegnato sul par 72 del Pebble Beach Golf Course, e l’americano Cody Gribble, che ha girato sul par 72 dello Spyglass Hill Golf Course. Alle loro spalle, in nona posizione con uno score di giornata di -5, si trovano altri nove giocatori, tra cui spiccano gli statunitensi Dustin Johnson (MP) e Jordan Spieth (MP). In loro compagnia i connazionali Austin Cook (MP), Scott Stallings (SH) Johnson Wagner (SH), Nate Lashley (PB) e Keith Mitchell (MP), il sudafricano Branden Grace (PB) e l’argentino Fabian Gomez (SH). Tra i giocatori più in difficoltà le principali sorprese sono l’inglese Tommy Fleetwood (MP), che ha messo a segno un +2 di giornata, e l’americano Ted Potter Jr. (SH), vincitore lo scorso anno e ultimo in classifica con un primo giro da incubo chiuso con uno score di +10.

 

roberto.pozzi@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: masuti / Shutterstock.com

Lascia un commento

scroll to top