Tour Down Under 2019: Patrick Bevin trionfa davanti a Ewan e Sagan nella volata della seconda tappa. Settimo posto per Elia Viviani


Il neozelandese Patrick Bevin (CCC) conquista in volata la seconda tappa del Santos Tour Down Under 2019. Il 27enne nato a Taupo, laureatosi campione nazionale a cronometro ad inizio gennaio, ha preceduto sul traguardo l’australiano Caleb Ewan (Lotto Soudal) e lo slovacco Peter Sagan (Bora-hansgrohe). Primo successo in carriera in una corsa World Tour per il corridore della formazione polacca, protagonista della fuga nella giornata di ieri. L’azzurro Elia Viviani, vincitore della frazione inaugurale, ha chiuso in settima posizione ed è scivolato al secondo posto nella classifica generale proprio alle spalle di Bevin.

In avvio di seconda tappa, 122,1 km da Norwood ad Angaston (frazione accorciata dalla direzione di gara a causa del caldo torrido dell’estate australiana), sono stati il kazako Artyom Zakharov (Astana), l’australiano Jason Lea (UniSA-Australia) e lo spagnolo Jaime Castrillo (Movistar) a provare la fuga. Il terzetto ha accumulato un vantaggio di oltre tre minuti lottando per gli sprint intermedi, ma è stato raggiunto dal gruppo a 50 km dall’arrivo. A quel punto il francese Matthieu Ladagnous (Groupama-FDJ) ha provato a sganciarsi dal plotone tentando il contrattacco. Il corridore transalpino ha sfidato il caldo raggiungendo anche i due minuti di margine sul resto della corsa, ma a 30 km dal traguardo le formazioni dei velocisti hanno cominciato a mobilitarsi riducendo lo svantaggio ad una trentina di secondi.

A 2 km dalla fine, completato il ricongiungimento, sono state Lotto Soudal, Bora-hansgrohe, Bahrain Merida e Sunweb ad organizzarsi al meglio per portare i propri sprinter nelle posizioni di testa. Una caduta appena alle spalle dei primi a poche centinaia di metri dall’arrivo ha però rimescolato le carte. Lo spagnolo Luis Leon Sanchez (Astana) ha provato ad approfittare della situazione con un attacco da lontano, ma Patrick Bevin ha ricucito lo strappo superando il corridore iberico nel finale e tagliando per primo la linea d’arrivo in una volata ristretta.

Nulla da fare per il corridore di casa Caleb Ewan, che ha tenuto la ruota del neozelandese senza riuscire a completare il sorpasso chiudendo in seconda posizione. Terzo posto per Peter Sagan, che ha migliorato l’ottava posizione di ieri mostrando una condizione in crescita. Quarto l’olandese Danny van Poppel (Team Jumbo-Visma) e quinto il belga Jasper Philpsen (UAE Emirates). Soltanto settimo l’azzurro Elia Viviani (Deceuninck-QuickStep), rimasto troppo indietro negli ultimi metri per tentare di bissare il successo della prima tappa.

roberto.pozzi@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Dana Gardner / Shutterstock.com

 

Lascia un commento

scroll to top