Tennis, WTA Sydney 2019: Camila Giorgi lotta ma cede ad Angelique Kerber in due set. L’azzurra esce di scena nel secondo turno


Niente da fare per Camila Giorgi nel WTA di Sydney (Australia). L’azzurra è stata sconfitta dalla tedesca (n.2 del mondo) Angelique Kerber con il punteggio di 7-6 (3) 6-2 in 1 ora e 45 minuti di gioco nel secondo turno del torneo sul cemento australiano. L’azzurra, autrice di un buon incontro soprattutto nel primo parziale, non ha gestito a dovere i punti importanti del confronto, aspetto nel quale invece “Angie” è stata maestra. E così nel quarto incontro tra le due è ancora la 30enne nativa di Brema a trionfare.

Nel primo set l’avvio della nostra portacolori è promettente: accelerazioni devastanti da ogni zona del campo, specie con il dritto, e Kerber ferma. La tedesca, però, non è giocatrice da poco e, pur non esprimendo il suo miglior tennis, sa esibire un gioco difensivo che tanto fastidio dà alla Giorgi. Ecco che l’italiana, avanti 3-1, subisce un parziale di 8 punti a 1, concedendo l’immediato controbreak. La n.27 del mondo non cambia strategia, la conosciamo, e sciorinando tantissimi vincenti mette in difficoltà l’avversaria mancando colpevolmente però il colpo del ko, come accaduto nell’ottavo game. Si va al tie-break che è per la 26enne nativa di Macerata quello degli orrori: tanti errori, tra doppi falli e falli di piede, che consegnano la frazione nelle mani della teutonica sul 7-3, senza fare nulla di speciale.

Nel secondo set il canovaccio del confronto non cambia. Ancora una volta partenza sprint dell’azzurra in risposta, con il break nel terzo gioco ai vantaggi. Neanche il tempo di realizzare cosa sia accaduto che “Angie” dà libero sfogo ai suoi colpi mancini lungolinea profondissimi e Camila deve concedere ancora una volta il controbreak. L’italiana subisce il contraccolpo psicologico e infilando una serie di errori perde anche il turno in battuta successivo, disfacendo tutto quel che di buono aveva fatto precedentemente. Il match si fa in discesa per la n.2 del mondo che si porta sul 5-2. La pioggia australiana ferma il confronto per alcuni minuti ma la sconfitta della maceratese si concretizza sul 6-2.

 

 

 

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: jctabb / Shutterstock.com

Lascia un commento

scroll to top