Tennis, ATP 250 Auckland 2019: Cameron Norrie e Tennys Sandgren in finale del torneo neozelandese

Cameron Norrie of Britain hits a return against Frances Tiafoe of the US during their men's singles match on day six of the Hopman Cup tennis tournament in Perth on January 3, 2019. (Photo by TONY ASHBY / AFP) / -- IMAGE RESTRICTED TO EDITORIAL USE - STRICTLY NO COMMERCIAL USE --


Il pubblico di Auckland avrebbe potuto assistere a un derby tedesco in finale, e invece se ne ritrovano uno di lingua inglese: saranno infatti il britannico Cameron Norrie e l’americano Tennys Sandgren a giocarsi l’ultimo atto dell’ATP 250 neozelandese. Norrie, che ha usufruito di una wild card, ha superato Jan-Lennard Struff per 7-5 4-6 6-3, mentre Sandgren ha battuto Philipp Kohlschreiber 6-4 6-2.

Primi a scendere in campo sono stati Sandgren e Kohlschreiber. L’americano ha iniziato con uno 0-40 sul proprio servizio, riuscendo però ad annullare tutte le tre palle break a disposizione del tedesco. Nel quarto gioco, invece, è stato quest’ultimo a dover fronteggiare una situazione di 30-40, recuperata agilmente. L’incontro è proseguito senza intoppi fino al 5-4 per Sandgren, momento in cui Kohlschreiber si è trovato sul 40-15, ma è stato rimontato dalla costante spinta del ventisettenne del Tennessee; un dritto in corridoio del tedesco ha consegnato il set per 6-4 al suo avversario, che nel secondo parziale s’è involato subito sul 3-1 e poi ha chiuso col punteggio di 6-4 6-2 strappando un’altra volta la battuta a Kohlschreiber.

Più combattuta la semifinale tra Norrie e Struff: il britannico, che è un po’ di casa ad Auckland avendo vissuto in Nuova Zelanda per diversi anni, ha vinto un primo set in cui sono stati solo tre i giochi con palle break a disposizione: il settimo, l’ottavo e il dodicesimo, rivelatosi decisivo per segnare un 7-5 sul tabellone. Struff ha reagito immediatamente, togliendo il servizio a Norrie in apertura di secondo parziale; il residente a Londra s’è ripreso il maltolto nel quarto game, per poi subire un altro break sul 3 pari. Sul 5-3 Struff ha avuto cinque set point sul servizio avversario, tutti non sfruttati; l’approdo al terzo set è stato rinviato soltanto di pochi secondi con il definitivo 6-4. Norrie, però, ha chiuso in modo inappuntabile la contesa togliendo la battuta al tedesco nell’ultimo parziale, portando poi a casa con agio la partita col punteggio di 7-5 4-6 6-3.

CLICCA QUI PER TUTTE LE NEWS SUL TENNIS

federico.rossini@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: LaPresse

Lascia un commento

scroll to top