Snowboardcross, da oggi azzurri in raduno a Cervinia per preparare i Mondiali di Solitude


Da questa sera fino a venerdì 11 gennaio la Nazionale italiana di snowboardcross sarà in raduno a Cervinia per preparare i Mondiali, che si svolgeranno a Solitude (Stati Uniti) da giovedì 31 gennaio a domenica 3 marzo.

Il direttore sportivo Cesare Pisoni ha convocato undici atleti per questo raduno. Al maschile saranno presenti Emanuel Perathoner, che ha trionfato nella seconda gara di Cervinia, Omar Visintin, che ha chiuso al secondo posto la prima gara stagionale, Michele Godino, Lorenzo Sommariva, Matteo Menconi, Fabio Cordi e Tommaso Leoni. Al femminile troveremo invece la campionessa olimpica Michela Moioli, terza a Cervinia, Raffaella Brutto, Sofia Belingheri e Francesca Gallina.

Nella rassegna iridata saranno invece otto i posti a disposizione per l’Italia, quattro al maschile e altrettanti al femminile. Gli allenamenti di questi giorni serviranno quindi anche ai tecnici azzurri per sciogliere gli ultimi dubbi e comporre la squadra che andrà a caccia del titolo iridato a Solitude.

alessandro.farina@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Alfaguarilla / Shutterstock.com

One Reply to “Snowboardcross, da oggi azzurri in raduno a Cervinia per preparare i Mondiali di Solitude”

  1. Fabio90 ha detto:

    Rischia di essere un anno da “buttare” per Michela e non certo per colpa sua, bensi prima della sfortuna (per il problema fisico che ne ritarda la forma) e molto per l’organizzazione!
    Non é possibile ci siano solo 5 gare in coppa del mondo..prima di tutto non capisco il perché (sport bellissimo ed anche con meno “necessita” metereologiche di una che so combinata nordica..salto con gli sci..sci alpino) e poi dopo solo due gare in pratica seppur con un podio gia ci vuole un miracolo per vincerla! E inoltre il mondiale collocato prima di tutti gli altri mondiali,quando proprio loro avrebbero dovuto aver bisogno di farlo piu in là. Morale della favola Michela arriverá a giocarsi quello che a questo punto é l’unico obiettivo stagionale con una forma non ottimale per infortunio (colpa della sfortuna) e mancanza di gare nelle gambe per recuperarla questa forma (colpa dell’organizzazione)..speriamo nell’acuto del fenomeno

Lascia un commento

scroll to top