Short track, Europei 2019: l’Italia parte con il piede giusto. Bene Valcepina e Dotti


Buon inizio per l’Italia agli Europei di short track in corso di svolgimento a Dordrecht. E’ stata una mattina positiva per i colori azzurri nelle qualificazioni dei 500m e 1500m. Martina Valcepina comincia subito nel modo giusto, vincendo la sua batteria nei 500m davanti alla britannica Kathryn Thomson e alla francese Tifany Huot Marchand e passando dunque ai quarti di finale. Si qualificano anche Arianna Sighel e Cecilia Maffei, terze nelle loro batterie ma con un tempo che ha permesso il ripescaggio di entrambe.

Ottimo Tommaso Dotti nei 500m. Qualificazione ai quarti di finale per il 25enne nativo di Milano, secondo in batteria alle spalle dell’olandese Dylan Hoogerwerf. Passa il turno anche Mattia Antonioli, ripescato dalla giuria dopo il contatto che ha coinvolto anche il turco Simsek (squalificato) e il croato Kolenc. Eliminato, invece, Yuri Confortola, quarto nella sua batteria.

Un bel trio azzurro nelle semifinali dei 1500m femminili. Cecilia Maffei e Martina Valcepina chiudono rispettivamente al secondo e terzo posto nella batteria vinta dalla russa Ekaterina Efremenkova. Passa il turno anche Arianna Sighel, che centra la terza posizione alle spalle della polacca Natalia Maliszewska e dell’ungherese Petra Jaszapati.

Conferme anche dagli uomini nella distanza più lunga. Come le ragazze, anche gli azzurri realizzano una bella tripletta di qualificati per la semifinale. Tommaso Dotti passa il turno con pieno merito, inserendosi al secondo posto alle spalle del russo Semen Elistratov. Avanzano con il brivido Yuri Confortola e Mattia Antonioli, entrambi ripescati come migliori terzi classificati.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Renzo Brico

Lascia un commento

scroll to top