Karate, Premier League Parigi 2019: nella seconda giornata il team kata femminile raggiunge la finale per il terzo posto


Dopo una prima giornata di gare eccezionale, la seconda non è altrettanto favorevole all’Italia nella Premier League di karate di Parigi. Oggi sul tatami francese arriva infatti una sola finale per il terzo posto, ottenuta nel kata a squadre femminile, mentre le punte azzurre del kumite hanno deluso le aspettative. Andiamo quindi a scoprire nel dettaglio tutti i risultati odierni.

Nel kata a squadre femminile la squadra delle Fiamme Oro raggiunge la finale per il terzo posto. Il terzetto formato da Carola Casale, Noemi Nicosanti e Michela Pezzetti ha realizzato il punteggio di 22.14 nel primo turno, lo stesso della Russia. Si è effettuato perciò uno spareggio per decidere la prima classificata e in questo caso le italiane sono state sconfitte con 21.8 contro il 22.26 delle avversarie. Il team delle Fiamme Oro si giocherà così il terzo gradino del podio contro la seconda squadra russa, mentre la prima affronterà in finale l’Iran.

Nel kata maschile si ferma al terzo turno il cammino di Mattia Busato. L’azzurro nell’ultimo e decisivo round ha realizzato il punteggio di 23.66, che non è bastato per raggiungere i primi tre posti che danno diritto alle finali. Stop invece al secondo turno per Alessandro Iodice, mentre al primo erano stati eliminati Gabriele Petroni, Samuel Stea, Daniele Petrillo, Alessio Ghinami e Gianluca Gallo. La finale sarà invece una riproposizione di quella iridata, con lo spagnolo Damian Quintero che proverà a ribaltare il pronostico contro il giapponese Ryo Kiyuna.

Per quanto riguarda il kumite, nei -61 kg Laura Pasqua esce al primo turno dei ripescaggi, sconfitta 3-0 dalla francese Leila Hertault. In precedenza l’azzurra era stata superata 8-3 dall’egiziana Giana Lofty, che in finale affronterà la francese Gwendoline Philippe. Fuori al secondo turno Sara Brogneri, mentre al primo era uscita Daria Pitta. Nei -68 kg eliminata al terzo turno Silvia Semeraro, battuta 4-1 dalla messicana Sachiko Paulina Ramos Akita, che è stata poi fermata in semifinale, rendendo così vana l’ipotesi ripescaggio. Subito fuori invece Emma Pecirep, mentre la finale vedrà opposte la giapponese Kayo Someya e la svizzera Elena Quirici.

Nei +68 kg si ferma al secondo turno Clio Ferracuti, mentre al primo Neri Alessia Coppola, Alessia Este e Linda Stasi. Si giocheranno la vittoria la giapponese Ayumi Uekusa, vicecampionessa iridata, e la francese Nancy Garcia. Nei -84 kg escono subito di scena sia Michele Martina che Christian Ferrara. In finale si affronteranno due outsider: il bielorusso Anton Isakau e l’iraniano Mahdi Ghararizadeh Mahani. Infine nei +84 kg Simone Marino viene eliminato al primo turno e Raoul Santarelli al secondo, mentre la finale sarà tra il georgiano Gogita Arkania e l’iraniano Saleh Abazari.

 

alessandro.farina@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Fijlkam

Lascia un commento

scroll to top