F1, tutti i nomi nuovi della Ferrari: una rivoluzione dalla testa ai piedi, sarà la strategia vincente?


Una vera e propria rivoluzione si è abbattuta in casa Ferrari negli ultimi giorni. La settimana è infatti incominciata con l’esonero di Maurizio Arrivabene e con la nomina di Mattia Binotto a Team Principal, successivamente Laurent Mekies è stato promosso a spalla dell’ingegnere nativo di Losanna, poi è arrivato Pascal Wehrlein che lavorerà al simulatore. Senza dimenticarsi che la stagione incomincerà anche con un nuovo pilota, il talentuoso Charles Leclerc che sostituirà Kimi Raikkonen e che potrebbe anche minare le certezze di Sebastian Vettel, dichiarata prima guida che potrebbe subire la concorrenza di un giovane compagno molto ambizioso alla sua prima stagione su una monoposto di vertice.

Il Cavallino Rampante è nel bel mezzo di uno stravolgimento, tra l’altro quando siamo a gennaio e quando mancano dunque due mesi all’inizio del Mondiale F1 (e appena uno ai primi test). A Maranello si è aperta una nuova era, proprio mentre si sta sviluppando la vettura che nei prossimi dodici mesi dovrà battagliare con la Mercedes per cercare di riportare a casa quel titolo piloti che manca dal 2007. Ora Binotto dovrà selezionare i collaboratori più fidati, delegando per forza alcuni compiti che non potrà svolgere in prima persona e dovrà affidarsi molto a Mekies, francese già responsabile della sicurezza alla FIA che potrebbe diventare il nuovo direttore sportivo, figura assente nell’organigramma societario dai tempi di Massimo Rivola (2016). La Ferrari avrà adottato la strategia vincente? E’ quello che sperano tutti i tifosi, desiderosi di vedere finalmente una monoposto vincente in grado di spezzare l’egemonia delle Frecce d’Argento e di Lewis Hamilton.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Lascia un commento

scroll to top