Ciclismo, Luca Guercilena: “Vincenzo Nibali è interessato alla Trek-Segafredo”. Lo Squalo tra due fuochi


Vincenzo Nibali è ampiamente corteggiato dalla Trek-Segafredo, lo Squalo si trova tra due fuochi: accettare l’offerta del team sponsorizzato dalla nota casa italiana produttrice di caffè oppure rinnovare con la Bahrain-Merida? Dilemma importante per il siciliano che deve fare una scelta, probabilmente una delle ultime della sua monumentale carriera. Luca Guercilena, team manager della Trek, ha incontrato Enzo e il suo agente a Milano come ha riportato la Gazzetta dello Sport, successivamente è volato in Australia in vista del Tour Down Under e ad Adelaide è stato intervistato da Cyclingnews: “Nibali è chiaramente uno dei corridori più importanti in gruppo, sappiamo che è sul mercato ma è troppo presto per dire se è fatta. Vincenzo è un ragazzo fantastico, lo conosciamo come corridore, è italiano e abbiamo uno sponsor italiano dunque la situazione è chiaramente interessante. Ma non è l’unico corridore sul mercato e non è l’unico italiano“.

Il team manager ha confermato l’incontro avvenuto con il 34enne: “Abbiamo parlato di numeri, di motivazione, come abbiamo fatto con altri ciclisti ed è bello farlo con grandi campioni. Ma ora concentriamoci sulla nuova stagione che è molto più importante“. Guercilena è però stato molto chiaro: “Credo che Nibali sia interessato e Segafredo è l’unico grande sponsor italiano nel ciclismo, è chiaro che Vincenzo è il miglior corridore italiano in questo momento. Lui ha l’idea di correre per sponsor italiani e siamo nella stessa situazione di un paio di anni fa quando provammo a portarlo a bordo. Si tratta di una trattativa complessa“. Al momento non si è parlato pubblicamente di cifre (per la rosea si tratterebbe di un’operazione da 4 milioni di euro a stagione) e l’età non sarebbe un problema: “I grandi campioni sono grandi campioni, l’età non è un problema“.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Pier Colombo

Lascia un commento

scroll to top