Tiro con l’arco, Indoor World Series Roma 2018: terminate le qualificazioni, domani le finali con molti italiani potenziali protagonisti in ricurvo e compound


La seconda giornata dell’unica tappa italiana di Coppa del Mondo indoor di tiro con l’arco in corso di svolgimento alla Fiera di Roma è andata in archivio con la chiusura della fase di qualificazione di tutte le competizioni, che domani culmineranno con la fase finale ad eliminazione diretta.

Nel ricurvo maschile sono passati in testa il canadese Crispin Duenas e lo statunitense Brady Ellison con 593 punti, chiudendo davanti all’ucraino Viktor Ruban (587) e al sudcoreano Lee Jong Young (586). I migliori azzurri sono stati Edoardo Quattrocchi e Marco Seri, decimi a pari merito con 580 punti complessivi al termine delle sessanta frecce, ma sono 10 in tutto gli arcieri italiani qualificati ai sedicesimi di finale, in cui si disputerà il derby tra Massimiliano Mandia (16°) e Marco Morello (17°). Al femminile è dominio assoluto coreano, con Kim Chaeyun davanti a tutti con 590 punti ma soprattutto con una grande prova di squadra, infatti le arciere della Corea del Sud occupano cinque delle prime sei piazze dopo le qualifiche (unica intrusa la statunitense Casey Kaufhold, terza). Buon risultato per l’Italia, che ne porta undici alle eliminatorie, di cui la migliore è stata Chiara Rebagliati, nona con 578. Tra gli juniores hanno chiuso in vetta gli ucraini Volodymyr Kamenskyi (583) e Oleksander Pantsyru (581), con gli azzurri Matteo Santi e Federico Musolesi appaiati in terza piazza a quota 578. In questo caso sono addirittura in 19 i nostri portacolori che hanno ottenuto il pass per la fase finale. Nella gara junior femminile la migliore in qualifica è stata Tatiana Andreoli, al primo posto con 569 punti davanti all’ucraina Eva Bulakh (stesso score ma tre “dieci” in più per l’azzurra). Buonissimo risultato di squadra anche in questa gara per l’Italia, che ne qualifica 18 per i sedicesimi di finale.

Competizione di altissimo livello nel compound maschile, con tutti i migliori interpreti della specialità ai nastri di partenza della kermesse romana. L’olandese Mike Schloesser è in testa con 598 punti davanti al danese Martin Damsbo (597) e all’altro olandese Peter Elzinga (596). Valerio Della Stua (che affronterà Viviano Mior al primo turno in un derby tutto azzurro) è il migliore della pattuglia italiana con la decima posizione (592), ma hanno staccato il pass per le eliminatorie anche Bernardini, Mior, Fontana, Pagni, Falcinelli, Pagnoni e Di Michele. Al femminile in vetta la coreana So Chaewon con 594 punti davanti alla statunitense Alexis Ruiz (590) e alla russa Natalia Avdeeva (589), mentre al quarto posto c’è un’ottima Marcella Tonioli (588). Complessivamente sono otto le compoundiste tricolori qualificate per la fase finale, oltre a Tonioli tireranno domani anche Anastasio, Benzini, Franchini, Menegoli, Spanu, Virgilio e Crespi. Tra gli junior Luca Pinna rimane in seconda piazza con 585 punti alle spalle del solo norvegese Anders Faustgad (594), mentre nella gara femminile si inserisce al secondo posto l’azzurrina Sara Ret con 588 punti, dietro alla strepitosa statunitense Faith Miller che ieri ha firmato il nuovo primato mondiale junior con 594.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Wikipedia

Lascia un commento

scroll to top