LIVE Sci, Gigante Beaver Creek 2018 in DIRETTA: Luitz pazzesco beffa Hirscher, Kristoffersen fuori dal podio, Tonetti (8°) il migliore degli azzurri


Buonasera e benvenuti alla DIRETTA LIVE della seconda manche del gigante maschile di Beaver Creek, prova valida per la Coppa del Mondo 2018-2019 di sci alpino. Si preannuncia grande spettacolo sulla pista statunitense, andrà in scena una grande lotta per la vittoria dopo quando successo nel primo lungo segmento di gara.


Il tedesco Luitz ha sorpreso tutti al grande ritorno dopo l’infortunio e partirà con 15 centesimi di vantaggio sul grande favorito Hirscher e 17 centesimi su Kristoffersen. La battaglia annunciata tra l’austriaco e il norvegese prevede un terzo incomodo ma attenzione anche al nostro Manfred Moelgg che è quinto a 59 centesimi e potrebbe ottenere un risultato importante, Riccardo Tonetti si trova in decima piazza a 1.13 e cercherà di confermarsi tra i dieci mentre Luca De Aliprandini non è riuscito a entrare tra i trenta.

OA Sport vi propone la DIRETTA LIVE della seconda manche del gigante maschile di Beaver Creek, prova valida per la Coppa del Mondo 2018-2019 di sci alpino: cronaca in tempo reale, minuto dopo minuto, discesa dopo discesa, per non perdersi davvero nulla. Si inizia alle ore 20.45. Buon divertimento a tutti.

 





 

CLICCA IL TASTO F5 DA DESKTOP O FAI REFRESH SUI TUOI DISPOSITIVI MOBILE PER AGGIORNARE LA PAGINA

21.45: E’ tutto per questa DIRETTA LIVE. Un saluto dalla redazione di OASport.

21.40: LUITZ INCREDIBILE!!!! Un treno nel raccordo di piano prima dell’ultimo muretto. Pazzesco il tedesco che conquista il successo dopo il grave infortunio. Hirscher messo dietro di 14 centesimi. Terzo lo svizzero Tumler (+0″51) e fuori dal podio il norvegese Kristoffersen. Ottavo il nostro Tonetti, il migliore degli azzurri, a 1″10 mentre Moelgg è 16° a 1″84.

21.38: CE LA FA HIRSCHER!! 37 centesimi il margine sullo svizzero Tumler. Bravissimo l’austriaco a riprendersi sul muro in un passaggio che sembra compromettere tutto.

21.36: 16 centesimi!!!! Pazzesco!!! Il norvegese Kristoffersen finisce dietro allo svizzero Tumler: più di 2 secondi persi dallo scandinavo in questo seconda manche.

21.33: Lo svizzero Meillard deve accontentarsi della seconda piazza alle spalle del connazionale Tumler, con 33 centesimi di ritardo. Appare chiaro che la pista rovinata sta influenzando l’andamento della gara.

21.28: Niente da fare per Moelgg che commette un errore grave all’ingresso del piano, non trovando mai il ritmo neanche sul muro. Un vero peccato! 1″33 il ritardo e 12° posto. 4° il nostro Tonetti, che nella peggiore delle ipotesi sarà ottavo.

21.26: L’altro francese Pinturault e 1″05 il suo distacco, in nona posizione. Sempre terzo Tonetti, mentre Tumler continua ad essere primo.

21.24: Subito un errore dopo pochi secondi di gara per il francese Muffat-Jeandet. Non trova mai il ritmo il francese che arriva al traguardo con 51 centesimi di ritardo ed è quinto. Tonetti è sempre terzo e nella peggiore delle ipotesi sarà 10°.

21.21: Parte lo sloveno Kranjec e dopo il piano sul Golden Eagle accumula 1″23. Arriva al traguardo con 2″14 ed è 18°. Un distacco abissale.

21.19: Il nostro Riccardo Tonetti purtroppo non riesce a gestire bene i tratti pianeggianti, commettendo un errore sul muro, arretrando un po’ troppo. Terza piazza per lui comunque a 59 centesimi dalla vetta occupata da Tumler, che in questa seconda manche ha guadagnato ben 11 posizioni.

21.17: Il tedesco Dopfer commette un grave errore in entrata piano, perdendo velocità nella parte alta ed accusando all’arrivo un gap di 2″08 (15°).

21.15: Il francese Faivre, con un vantaggio al cancelletto di 72 centesimi, perde tanto nel tratto di piano del Golden Eagle e nel muro. 40 centesimi di ritardo da Tumler ed è secondo davanti a Ligety.

21.13: E’ il momento dello statunitense Ted Ligety, sei volte vincitore qui ma oggi è un’altra storia. Una sciata lontana da quello di qualche anno fa: 59 centesimi il ritardo da Tumler, in seconda piazza ma sul tempo di manche accusa 1″24.

21.12: Grave ritardo anche per lo svizzero Caviezel: “una vita” persa sul muro e 1″66 il distacco all’arrivo (quarto).

21.10: La pista inizia a rovinarsi e lo si vede già dopo i primi quindici passaggi: Nestvold-Haugen che ha limitato i danni, giungendo al traguardo con 79 centesimi di ritardo da Tumler (terzo per il momento).

21.07: Il tedesco Schmid accusa anch’egli tanto distacco sul muro del Golden Eagle: 1″42 il ritardo e quarta piazza.

21.05: Ancora Stati Uniti con Cochran-Siegle: troppo sulla difensiva lo sciatore degli States che giunge al traguardo con 1″70 di ritardo (ottava posizione parziale).

21.04: E’ il turno dell’americano McLaughin che si piazza immediatamente dietro al suo connazionale Ford: quarto con 1″49 di ritardo.

21.03: Il padrone di casa Tommy Ford, anch’egli molto attardato nella parte del muro, accusa un distacco importante: 1″18 da Tumler.

21.01: Non bene Fanara: 1″60 il distacco del francese dallo svizzero Tumler che comanda. Quinto posto parziale per lui.

21.00: Eccezionale lo svizzero Tumler: primo tempo di manche per lui (1’19″22) e 76 centesimi di vantaggio su Windingstad.

20.58: Lo svizzero Zurbriggen non riesce a scalzare dalla vetta il norvegese Windigstad: 1″33 il ritardo dalla vetta per lui e quinta piazza parziale.

20.54: L’austriaco Schoerghofer, come gli altri, non riesce ad essere continuo nelle curve sul muro e commette un gravissimo errore: 4″28 il suo distacco al termine.

20.53: Il canadese Read perde moltissimo sul Golden Eagle ed accumula un ritardo di 79 centesimi (secondo).

20.51: Lo slovacco Zampa, al via con 8 centesimi di vantaggio su Windingstad, non riesce a sciare bene sul muro, classificandosi comunque secondo a 79 centesimi dalla vetta.

20.50: L’austriaco Raschner commette un errore sul muro: si inclina troppo sul cambio di pendenza. Un’occasione persa per lui.

20.48: E’ il momento dell’austriaco Strolz che perde molto sul muro nei confronti del leader norvegese, rimediando 1″12 da Windingstad

20.47: L’altro norvegese Windingstad nettamente davanti al connazionale: 2″17 rifilati a Jansrud

20.45: Jansrud, dopo due anni, lo ritroviamo in una seconda manche di un gigante. Un tracciato con angoli più ampi che totalizza il crono 2’39″82 (1’21″85 il tempo di manche).

20.42: Il primo a partire dal cancelletto di partenza sarà il campione norvegese delle specialità veloci Jansrud che proverà a sfruttare l’occasione, avendo una pista perfetta.

20.38: E’ verosimile pensare che questa seconda manche di gigante sarà molto complicata per via delle condizioni della neve. Gli sciatori ritengono infatti che il manto possa “spaccarsi” e quindi creare non pochi problemi nella condotta di gara.

20.36: Non positive, invece, le altre prove degli italiani sulla Birds of Prey: De Aliprandini 34esimo, Borsotti 43esimo, Roberto Nani 45esimo a 3.32, Giulio Bosca 49esimo a 3.68, Alex Hofer 50esimo a 3.69.

20.34: Molto bene anche l’altro azzurro Riccardo Tonetti: il 29enne nativo di Bolzano ha concluso la sua prova in decima posizione con 1″13 dalla vetta, sciando particolarmente bene nella parte alta del Golden Eagle.

20.29: Da segnalare, in casa Italia, un eccellente prova di Manfred Moelgg: quinta posizione e comunque in lotta per il podio con 59 centesimi di ritardo dalla vetta. Era da diverso tempo che Manfred in gigante non sciorinava una prestazione di questo genere.

20.28: Hirscher è secondo a quindici centesimi, con l’austriaco che ha fatto la differenza nella parte finale del tracciato, dove è stato il migliore in assoluto. Subito dietro il campione olimpico c’è Kristoffersen, con il norvegese che paga diciassette centesimi dalla vetta della classifica. I tre sembrano fare una gara a parte, anche perchè al quarto posto c’è lo svizzero Loic Meillard, che è già staccato di 57 centesimi da Luitz.

20.24: E’ spuntato il terzo incomodo nella prima manche del gigante maschile di Beaver Creek. Il tedesco Stefan Luitz ha realizzato il miglior tempo (1’15”57) precedendo i due grandi favoriti della vigilia, Marcel Hirscher ed Henrik Kristoffersen. Una prova davvero eccezionale quella di Luitz, che ha lasciato correre al meglio lo sci, producendo tanta velocità fin dalle prime porte.

20.23: Sulle nevi del Colorado (Stati Uniti) ci attende un grande spettacolo con il risultato finale assai incerto.

20.20: Buona sera e bentrovati alla DIRETTA LIVE della seconda manche del gigante maschile di Beaver Creek (Stati Uniti).

Foto: Goran Jakus SHutterstock

Lascia un commento

scroll to top