Biathlon, Dorothea Wierer: “Il pettorale giallo mi dà tranquillità. Ora l’inseguimento…”

Foto: Nicolò Persico


Una vittoria clamorosa, la prima nella sprint, ma arrivata in modo incredibile in quel di Hochfilzen. Dorothea Wierer continua a brillare nella Coppa del Mondo di biathlon 2018-2019 e va a prendersi un fantastico successo ai danni di Kaisa Makarainen, staccata di pochi decimi. L’azzurra oggi ha messo in mostra una forma eccezionale, soprattutto al tiro con una velocità di esecuzione mostruosa.

“Sinceramente non riesco a spiegarmi il motivo per cui sono talmente sicura al poligono di tiro, due settimane fa avevo tanti piccoli dettagli da sistemare che facevano la differenza, adesso è tutto magicamente risolto. Ho commesso un errore nell’ultimo colpo della seconda serie perché avevo già la testa all’ultimo giro sugli sci, sapevo che Makarainen aveva sbagliato perché avevo visto sul tabellone, ma non ho pensato a niente e solamente a me stessa, peccato perché l’ho veramente pizzicato. Sugli sci sono stata veloce perché avevo ottimi materiali e mi sentivo bene muscolarmente, sono partita a tutta e ho finito a tutta. Il pettorale giallo mi sta dando tranquillità, non mi sento per niente sotto pressione, sono calma in pista e al poligono” le parole dell’azzurra alla FISI.

Poi sull’inseguimento: “Adesso ci aspetta l’inseguimento, ci divertiremo, partiamo insieme e cercherò di fare una gara tattica, controllando la finlandese ma al tempo stesso controllando il mio ritmo, ci aspettano quattro poligoni e c’è tutto il tempo per recuperare anche nel caso si commettesse qualche piccolo errore al tiro”.

 





gianluca.bruno@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Lascia un commento

scroll to top