Pattinaggio artistico, Prague Riedell Ice Cup 2018: azzurrini super in Repubblica Ceca, Marina Piredda e Contarino-Pauletti sbancano Praga!

Si è concluso nel migliore dei modi il weekend della Nazionale italiana di pattinaggio artistico. Dopo lo straordinario terzo posto di Matteo Rizzo all’NHK Trophy 2018, gli azzurrini junior Marina Piredda e Vivienne Contarino-Marco Pauletti hanno conquistato la prima posizione alla Rieddel Ice Cup di Praga.

Sul ghiaccio della dell’Hvezda Prague 6 Marina Piredda si è imposta sulle avversarie pattinando due segmenti di gara di spessore: ottimo lo short program, in cui la pattinatrice allenata da Joanna Szczypa ha eseguto correttamente tutti gli elementi senza sbavature (tra cui spicca la combinazione triplo lutz/doppio toeloop); di livello anche il programma libero dove, nonostante delle imperfezioni sul triplo lutz e sul triplo flip, l’azzurra ha atterrato correttamente le belle combinazioni doppio axel/euler/triplo salchow e triplo toeloop/doppio toeloop. La pattinatrice ha dunque conquistato la vetta, proseguendo la striscia di risultati positivi dopo il secondo posto all’Halloween Cup di Budapest, totalizzando 146.09 e piazzandosi davanti alla georgiana Alina Urushadze (139.87) e alla svedese Smilla Szalkai (132.82).

Ottima anche la prova della nuova coppia di artistico torinese formata da Vivienne Contarino e Marco Pauletti, trionfatori della gara dopo due programmi di buon livello in cui hanno già dimostrato una buona affinità e una certa padronanza con gli elementi tecnici, in particolare sui sollevamenti. Gli azzurri hanno raggiunto il gradino più alto del podio con il totale di 116.05 guadagnando un buon margine sui tedeschi Roscer-Shuster (secondo con 109.23) e gli slovacchi Zendulkova-Fukas (terzi con 101.86).

CLASSIFICA FINALE JUNIOR INDIVIDUALE FEMMINILE

FPl. Name Club Nation Points SP FS
1 Marina PIREDDA ITA 146.09 1 2
2 Alina URUSHADZE GEO 139.87 3 1
3 Smilla SZALKAI SWE 132.82 2 5
4 Klara STEPANOVA CZE 125.99 9 4
5 Arina SOMOVA LAT 125.40 12 3
6 Nikola RYCHTARIKOVA CZE 124.86 8 6
7 Océane PIEGAD FRA 120.38 7 8
8 Alana TOKTAROVA KAZ 119.25 11 7
9 Valentina INDELICATO ITA 119.01 5 11
10 Boin MOON KOR 117.76 4 13
11 Katerina FRICOVA CZE 117.13 6 12
12 Lindsay VAN ZUNDERT NED 115.86 10 9
13 Serena Joy ROBLIN ITA 111.69 14 10
14 Azhar ZHUMAKHANOVA KAZ 102.40 15 16
15 Agata BACOVA TN SVK 101.08 18 14
16 Lea MEISSNER FRA 99.67 13 19
17 Greta LUPATELLI ITA 99.16 17 17
18 Palina SALANEKA BLR 98.65 16 18
19 Charlotte DUBECQ FRA 98.50 21 15
20 Laura MOHNACZKA BAP SVK 90.23 23 20
21 Claudia MIFKOVICOVA BAP SVK 89.79 19 22
22 Lea SCHWAMBERGER GER 89.37 22 21
23 Olusa GAJDOSOVA NAK CZE 86.69 20 24
24 Marketa SOBOTIKOVA KKOR CZE 85.13 25 23
25 Magdalena PASEKOVA KKOR CZE 80.70 24 25
26 Michaela CAPLOVA TT SVK 76.04 26 27
27 Kristyna POKORNA USK P CZE 75.76 27 26
28 Miriam ABDULKARIMOVA UKR 68.84 28 28
29 Petra ROHMANOVA BAP SVK 67.21 29 29

CLASSIFICA FINALE JUNIOR COPPIE DI ARTISTICO

FPl. Name Club Nation Points SP FS
1 Vivienne CONTARINO / Marco PAULETTI ITA 116.05 1 1
2 Letizia ROSCHER / Luis SCHUSTER GER 109.23 2 2
3 Tereza ZENDULKOVA / Simon FUKAS SVK 101.86 3 3

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: ISU Figure Skating

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Sci alpino: i gigantisti italiani si radunano in Val Senales. Presenti Borsotti e Tonetti

Short track, Coppa del Mondo Salt Lake City 2018: due quarti posti per Martina Valcepina nei 500 metri e la staffetta maschile nell’ultima giornata di gare