Show Player

Pattinaggio artistico, Grand Prix Helsinki 2018: Yuzuru Hanyu domina dopo il programma corto, seconda posizione per Michal Brenzina. Terzo Jin



Con il programma corto della categoria individuale maschile si è aperta la seconda giornata della terza tappa del circuito ISU Grand Prix 2018-2019 di pattinaggio artistico, quest’anno in scena in Finlandia presso l’Helsinki Arena, stadio del ghiaccio della capitale.

Protagonista indiscusso è stato il Campione Olimpico Yuzuru Hanyu, dominatore assoluto della gara con un programma valutato 106.69 punti (nuovo season best), suddiviso in 59.09 (tecnico) e 47.60 (componenti del programma). Il pattinatore nipponico allenato da Brian Orser ha presentato per la prima volta in Europa il suo short program “Otonal“, stregando pubblico e giuria con una prestazione di livello altissimo. Nello specifico l’alieno ha cominciato la sua performance eseguendo uno straordinario quadruplo salchow, valutato con una media di +4 da parte della giuria. Dopo un buon triplo axel l’atleta ha concluso gli elementi di salto con la combinazione quadruplo toeloop/triplo toeloop, salvata con maestria da un atterraggio leggermente problematico. A seguito dell’esecuzione delle due trottole, fly camel e abbassata con cambio piede, entrambe di livello 4, Hanyu ha realizzato una meravigliosa serie di passi (livello 4), mandando in delirio gli spettatori sugli spalti.

Loading...
Loading...

In seconda posizione provvisoria si è classificato un Michal Brenzina totalmente rigenerato. Dopo i tanti passaggi a vuoto delle scorse stagioni, l’atleta ceco allenato da Rafael e Vera Arutunian ha confermato quanto di buono visto in occasione di Skate America eseguendo una prova impeccabile, in cui ha atterrato con grande qualità la combinazione quadruplo salchow/triplo toeloop, il triplo flip e il triplo axel, ottenendo il nuovo primato personale di 93.31 (51.14, 42.17).

Terza posizione per il cinese Bojang Jin, artefice di una programma sporcato da un errore sulla combinazione quadruplo lutz/triplo toeloop in cui ha atterrato con una mano il primo salto, cadendo poi sul secondo. Nonostante l’errore e alcuni punti lasciati per strada a causa delle chiamate di livello 3 nella trottola con cambio di piede e nella serie di passi, il cinese è riuscito ad arginare i danni eseguendo correttamente il quadruplo toeloop e il triplo axel, guadagnado 85.97 (45.86, 41.11) e distanziando di soli tre punti il coreano Junhwan Cha, in quarta posizione con 82.82 (43.50, 39.32) dopo aver ricevuto due chiamate di salto sottoruotato nel triplo rittberger in combinazione con il triplo lutz e nel triplo axel. Nel programma libero di domani inoltre, il russo Mikhail Kolyada tenterà una rimonta dalla settima posizione, ottenuta nel segmento odierno a causa di un errore fatale nella combinazione in cui ha eseguito solo semplice il quadruplo lutz non riuscendo ad agganciare il salto successivo. Il punteggio di 81.76 (38.51, 43.15), guadagnato grazie a un buon riscontro sulle componenti del programma, rende non impossibile l’impresa.

Il programma libero della categoria indivudale maschile è previsto per la giornata di domenica a partire dalle ore 13:00.

CLASSIFICA SHORT PROGRAM INDIVIDUALE MASCHILE

Pl. Name Nation Points SP FS
1 Yuzuru HANYU
JPN
106.69 1
2 Michal BREZINA
CZE
93.31 2
3 Boyang JIN
CHN
85.97 3
4 Junhwan CHA
KOR
82.82 4
5 Andrei LAZUKIN
RUS
82.54 5
6 Mikhail KOLYADA
RUS
81.76 6
7 Keiji TANAKA
JPN
80.60 7
8 Alexei KRASNOZHON
USA
74.05 8
9 Alexei BYCHENKO
ISR
73.44 9
10 Phillip HARRIS
GBR
58.99 10
11 Valtter VIRTANEN
FIN
48.16 11

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: ISU Figure Skating

Loading...

Lascia un commento

scroll to top