Lotta greco-romana, Mondiali Under23 Bucarest 2018: Nikoloz Kakhelashvili supera Kaminski e si qualifica alla finale per il bronzo! Lo attende il georgiano Melia


Nikoloz Kakhelashvili si riscatta dopo la bruciante sconfitta di ieri ai quarti di finale contro il russo Golovin superando ai ripescaggi il bielorusso Dzmitry Kaminski in scioltezza e guadagnandosi un posto per la finale per il bronzo dei -97 kg ai Campionati del Mondo Under23 di lotta greco-romana. L’azzurro ha avuto la meglio su Kaminski, che precedentemente aveva sconfitto l’ucraino Kozliuk nel primo turno dei ripescaggi, ed ora si giocherà tutto nella sessione serale odierna nello spareggio per il bronzo contro il georgiano Giorgi Melia in un incontro sulla carta alla portata del nostro portacolori.

La contesa si apre con una fase di studio a centro pedana di un minuto con Kakhelashvili che comincia a prendere l’iniziativa costringendo l’avversario ad un atteggiamento molto remissivo. La tattica del bielorusso viene sanzionata dall’arbitro con un punto di penalità, ma l’azzurro non riesce a sfruttare la lotta a terra per mettere a segno una proiezione valida. La sfida si protrae alla pausa di metà incontro sul punteggio di 1-0 in favore del lottatore italiano, che commette un paio di irregolarità nel tentativo di limitare gli attacchi dell’avversario e viene a sua volta penalizzato di un punto a 2’20” dalla fine. Nella lotta a terra successiva alla sanzione, Kaminski prova in tutti i modi a ribaltare l’atleta del Bel Paese per allungare ma viene sorpreso dal contrattacco di Kakhelashvili che riesce a mettere a segno una proiezione da due punti. Con lo score fissato sul 3-1, l’ultima fase dell’incontro è molto statica con il 23enne azzurro che si limita a non concedere nessuna possibilità di attacco ad un avversario allo stremo delle forze che non riesce più a rendersi pericoloso fino allo scadere. Nikoloz  vince per 3-1 sul bielorusso e vola alla finale per il bronzo iridato Under23.





 

erik.nicolaysen@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Pagina Facebook Nikoloz Kakhelashvili

Lascia un commento

scroll to top