Tuffi, Olimpiadi Giovani Buenos Aires 2018: Antonio Volpe vuole ben figurare dalla piattaforma


Dopo il settimo posto nella finale dai tre metri, Antonio Volpe torna in gara nell’individuale maschile dalla piattaforma alle Olimpiadi Giovanili 2018 in corso di svolgimento a Buenos Aires.

Il giovane tuffatore calabrese, classe 2000, ha chiuso al venticinquesimo posto nel Mondiale di Kiev dalla piattaforma, mentre agli Europei ha centrato la finale ed alla fine ha chiuso al decimo posto. L’obiettivo è quello di proverà a ripetere la prestazione di qualche giorno fa dal trampolino, anche se non sarà facile.

A caccia di un bis storico andrà il colombiano Daniel Restrepo Garcia, che ha vinto la medaglia d’oro qualche giorno fa dai tre metri e sogna una doppietta che avrebbe dell’eccezionale. Di quel podio c’è in gara anche il terzo classificato, il russo Ruslan Ternovoi, che punta assolutamente ad un’altra medaglia, vista la conquista dell’argento iridato e soprattutto dell’oro europeo a livello juniores.

Il favorito per la medaglia d’oro è Lian Junjie, campione del Mondo in carica a livello juniores. Il cinese deve però cancellare una finale dai tre metri disastrosa. L’asiatico ha chiuso al decimo ed ultimo posto, prendendo anche zero nel primo tuffo, dicendo addio a questo punto ad ogni possibile discorso per le medaglie. Fari puntati anche sul malesiano Jellson Jabilin, sull’ucraino Oleh Serbin e sul tedesco Lou Massenberg, anche loro tra i possibili candidati ad un posto sul podio.

 





 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Lascia un commento

scroll to top