Calcio, Serie A 2018-2019: Torino-Fiorentina 1-1, Benassi subito in gol, di Lafont la sfortunata autorete del pari

Salvatore Sirigu | Credits: cristiano barni / Shutterstock


Nessun vincitore e nessun vinto allo Stadio Grande Torino, dove la formazione granata e la Fiorentina si dividono equamente il punto tramite un 1-1 concretizzato tutto nel primo quarto d’ora della gara. Il pareggio non crea troppi malumori a nessuna delle due squadre, che salgono rispettivamente a quota 15 e 14 punti nella classifica della Serie A 2018-2019.

Pronti via, e la Fiorentina trova il gol dopo due minuti, grazie a Benassi che approfitta di un brutto errore di De Silvestri per trovarsi solo davanti a Sirigu e mettere alle sue spalle. Il Torino non gradisce e undici minuti dopo trova la parità, ma lo fa per un episodio davvero sfortunato: tiro di Aina sul palo, la palla rimbalza sulla schiena di Lafont che non può evidentemente fare alcunché per evitare l’1-1. Aina, in seguito, si rivela come uno degli uomini più attivi per i padroni di casa, cercando tiri e trovando punizioni. A metà prima frazione di gioco Lafont si fa perdonare l’autogol, respingendo il destro di De Silvestri. Al 29° minuto arriva l’episodio che causa nervosismo nella partita: Vitor Hugo entra durissimo su Iago Falque. Tutto il Torino chiede con forza almeno l’ammonizione, compreso Mazzarri, che però esagera secondo il giudizio dell’arbitro e viene pertanto espulso. Le squadre giocano con un ritmo molto elevato, così capita di vedere in un attimo Iago Falque trovarsi il corpo di Pezzella davanti e Chiesa provare invano un paio di iniziative. Quest’ultimo, a fine primo tempo, prova a mettere in ginocchio la difesa granata facendovi slalom all’interno e poi servendo Eysseric al limite dell’area; a sventare il pericolo, che è anche l’ultimo dei primi 45 minuti in casa viola, è Nkoulou. Per il Toro c’è un tiro-cross di Iago Falque che Lafont respinge bene.

Nella ripresa Pioli inserisce Gerson e Simeone per Edimilson Fernandes ed Eysseric. Per diversi minuti le due formazioni tendono a non farsi troppo male, quando non vanno del tutto in confusione nell’esecuzione dei loro schemi. La partita, più che altro, si innervosisce, tant’è vero che negli ultimi trenta minuti vengono comminate non meno di quattro ammonizioni. Un’occasione vera ce l’ha il Torino dopo 72 minuti: Zaza serve Iago Falque, che dal limite dell’area non trova la porta perché ci si mette ancora Lafont a deviare in angolo. Dopo tre giri di orologio, Sirigu è chiamato a intervenire su un cross basso di Chiesa non proprio innocuo, ma le sue qualità si vedono tutte a otto minuti dalla fine, quando respinge in pochi attimi i tentativi di Simeone prima e Mirallas poi. Si verifica una girandola di sostituzioni, che non cambia la sostanza: nessuna delle due squadre riesce a farsi realmente pericolosa, la partita termina in parità.

TORINO-FIORENTINA 1-1 (2′ Benassi, 13′ aut. Lafont)

TORINO (3-5-2): Sirigu, Izzo, Nkoulou, Djidji, De Silvestri (dall’83’ Parigini), Baselli (dal 65′ Zaza), Rincon, Meite, Ola Aina, Belotti, Iago Falque (dall’85’ Soriano).

FIORENTINA (4-3-3): Lafont, Milenkovic, Pezzella, Vitor Hugo, Biraghi, Edimilson Fernandes (dal 46′ Gerson), Veretout, Benassi (dall’84’ Dabo), Chiesa, Mirallas, Eysseric (dal 46′ Simeone).





CLICCA QUI PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE SUL CALCIO

federico.rossini@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Credits: cristiano barni / Shutterstock

Lascia un commento

scroll to top