Show Player

Vuelta a España 2018, Elia Viviani: “Non è stata una vittoria facile. La mia stagione finisce qui”



Elia Viviani e la sua terza sinfonia. Nell’ultima recita della Vuelta a España 2018, l’arrivo di Madrid si è tinto di tricolore per il successo del campione italiano della Quick-Step Floors che ha così realizzato il suo personale tris nella corsa a tappe spagnola. Stavolta non c’è nessun treno a cui accordarsi per lanciare il proprio sprint, Viviani si mette in proprio e con un’azione di grandissima classe conquista il 18° successo stagionale, tenendo conto delle quattro tappe vinte al Giro d’Italia e delle tre in terra iberica.

Un risultato non banale perché in rimonta, battendo i rivali a doppia velocità e andandosi a prendere una vittoria che gli vale di diritto il titolo di “velocista migliore del mondo“: “Non è stata una vittoria facile“, le prime parole di Viviani, intervistato dalla Gazzetta dello Sport.In questa Vuelta così dura ho perso molta potenza. Poi ai 2 km avevo perso il mio treno, così via radio gli ho detto di rallentare, di non andare a “tutta” perché altrimenti non sarei arrivato. La mia stagione finisce qui, in questa corsa ci sono stati giorni che ho sofferto tanto. Bisogna sapersi fermare“.

Loading...
Loading...

E così Elia saluta tutti contribuendo assai al bottino di successi in questa edizione 2018 della Vuelta (quattro con il sigillo di Alessandro De Marchi oltre al tris di Viviani). Un vero peccato che la rassegna iridata sia così dura, altrimenti un ciclista in questo stato avrebbe fatto molto comodo. Vero è che il 2018 ci ha regalato un campione, confermatosi anche sulle strade di una gara molto complicata.

 

 





 

CLICCA QUI PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE DEL CICLISMO

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Valerio Origo

Loading...

Lascia un commento

scroll to top