Volley, Mondiali 2018: sorteggio terza fase. Le possibili avversarie dell’Italia e il regolamento. Il girone ideale e quello da evitare

volley-italia-105-origovJPG.jpg

CLICCA QUI PER LA DIRETTA LIVE DEL SORTEGGIO DALLE ORE 11.00

L’Italia si è qualificata alla terza fase dei Mondiali 2018 di volley maschile grazie al primo posto conquistato nella Pool E di Milano. La nostra Nazionale ha staccato il pass per la Final Six che si disputerà al Pala Alpitour di Torino dal 26 al 28 settembre, gli azzurri sono tra le sei grandi del Pianeta e ora non vogliono smettere di sognare dopo aver vinto le prime sei partite e aver perso contro la Russia soltanto al tie-break. I ragazzi del CT Chicco Blengini sono ora in attesa di scoprire chi dovranno affrontare nella terza fase dove le sei squadre rimaste in corsa verranno divise in due gironi da tre formazioni ciascuno, le prime due classificate accederanno poi alle semifinali incrociate.

A decidere la composizione dei due gruppi della Final Six sarà un sorteggio che si svolgerà lunedì 24 settembre (ore 11.00) proprio nel capoluogo piemontese. Questa estrazione avrà però dei paletti ben precisi e un regolamento definito, non si tratterà di un sorteggio libero. Analizziamo nel dettaglio quali possono essere le avversarie dell’Italia nella terza fase dei Mondiali 2018 di volley maschile.

 

CLICCA QUI PER LA DATA E L’ORARIO DEL SORTEGGIO DELLA TERZA FASE

CLICCA QUI PER LE POSSIBILI AVVERSARIE DELL’ITALIA NELLA TERZA FASE

CLICCA QUI PER IL CALENDARIO E LE DATE DELLE PARTITE DELL’ITALIA NELLA TERZA FASE

 

POOL I:

In questa caso l’Italia troverà automaticamente la Russia che, in virtù di migliore seconda classificata, è già certa di finire in questo girone. L’altra avversaria sarà una tra USA e Polonia in base a quello che ci dirà l’urna.

POOL J:

In questo caso l’Italia troverà automaticamente la Serbia, già certa di trovarsi in questo girone in base al suo status di seconda tra le migliori seconde classificate. L’altra avversaria sarà una tra USA e Polonia, lo definirà il sorteggio.

 

L’unica certezza dell’Italia, al vigilia di questo sorteggio, è che eviterà il Brasile in quanto prima classificata dell’altro girone di seconda fase che si è svolto su suolo italiano. Ovviamente ci sono anche un girone ideale e un girone da evitare per l’Italia, ben consapevoli che a questo punto del torneo tutte le squadre sono in grado di giocare una pallavolo di elevato livello.

GIRONE IDEALE:

Italia, Polonia, Serbia. I Campioni del Mondo non hanno impressionato nella seconda fase e sono alla nostra portata per livello di gioco, gli slavi soffrono tantissimo la nostra caratura e spesso si sciolgono nei momenti cruciali.

GIRONE DA EVITARE:

Italia, USA, Russia. In questo caso incroceremmo le due grandi favorite per la conquista del titolo iridato in un vero e proprio girone della morte. Abbiamo già perso contro i Campioni d’Europa, dimostrando però di potercela giocare. Gli americani possono contare su delle individualità di lusso ma non dimentichiamo la semifinale vincente delle Olimpiadi di Rio 2016.

 





Foto: Valerio Origo

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

4 Replies to “Volley, Mondiali 2018: sorteggio terza fase. Le possibili avversarie dell’Italia e il regolamento. Il girone ideale e quello da evitare”

  1. ale sandro ha detto:

    La FIVB già da tempo organizza i mondiali in questo modo ridicolo, con mille fasi , i punti portati a spasso dalla preistoria e mille possibilità di ultimi turni da “aggiustare”. Facevano prima a fare una nuova World Cup a questo punto, e c’era meno casino.
    Ormai per l’Italia ognuno vale l’altro, sono queste le squadre che devi battere se vuoi vincere perciò forza azzurri.

  2. Luca46 ha detto:

    Io a prescindere come andrà sono del parere che l’intera formula del torneo fa letteralmente c***re. Non ho mai visto un obrobrio del genere. Non capisco la mente cervellotica che ha concepito questa cosa.

    1. Nany74 ha detto:

      Sono d’accordo! Il girone all’italiana va fatto all’inizio, poi, a mio avviso, solo scontri diretti con eliminazione, come sempre. Ha ragione Velasco: questa formula è stata costruita per aiutare le grandi squadre. Pensate un po’ all’Argentina che elimina la Polonia 3 a 2….altro che gesto dell’ombrello!! 🙂

  3. Fabio90 ha detto:

    Sono d’accordo sulla valutazione dei gironi da evitare o sperare. Ma sopratutto perchè il massimo del massimo sarebbe avere un girone con Usa-Brasile-Russia ed una delle 3 favorite va fuori (se fosse la Russia ad uscire sarebbe perfetto) se proprio non ci va cosi di lusso, dobbiamo almeno sperare di beccarne solo una tra Usa e Russia noi, perchè altrimenti saremmo i candidati ad essere eliminati ( non significa che ciò poi accada)

Lascia un commento

scroll to top