Tennistavolo, Europei individuali Alicante 2018: eliminati tutti gli azzurri ancora in corsa nella rassegna continentale

Eliminati tutti gli azzurri ancora in gara nella terza giornata degli Europei individuali di tennistavolo in corso ad Alicante, in Spagna: fuori infatti i quattro singolaristi giunti al tabellone principale e le tre coppie nei tornei di doppio. Domani si assegnerà il titolo del doppio misto, sabato quelli degli altri doppi, domenica si chiuderanno i tornei di singolare.

Nel singolare maschile nei trentaduesimi Niagol Stoyanov viene eliminato nettamente dall’ucraino Lei Kou, numero 11, per 0-4 (6-11, 4-11, 3-11, 6-11), mentre Mihai Bobocica viene superato dal numero 9, il bielorusso Vladimir Samsonov, per 1-4 (8-11, 8-11, 12-10, 9-11, 10-12). Nel singolare femminile nei trentaduesimi Debora Vivarelli, testa di serie numero 32, esce battuta dal confronto con l’inglese Ho Tin-Tin per 1-4 (11-9, 6-11, 3-11, 6-11, 4-11), mentre Jamila Laurenti può davvero poco contro la lusitana Yu Fu, testa di serie numero 7, venendo battuta per 0-4 (5-11, 9-11, 10-12, 2-11).

Nel doppio maschile nei sedicesimi Mihai Bobocica e Leonardo Mutti sono battuti dagli svedesi Mattias Falck e Kristian Karlsson, coppia testa di serie numero 2, con lo score di 1-4 (11-5, 7-11, 3-11, 8-11, 7-11). Nel doppio femminile nei sedicesimi Giorgia Piccolin e Chiara Colantoni sono state strapazzate dalle lussemburghesi Ni Xia Lian e Sarah De Nutte, coppia testa di serie numero 3, perdendo per 0-4 (2-11, 6-11, 8-11, 1-11). Nel doppio misto Niagol Stoyanov e Giorgia Piccolin si fermano negli ottavi di finale contro gli slovacchi Lubomir Pistej e Barbora Balazova, coppia testa di serie numero 7, venendo battuti per 2-3 (11-6, 4-11, 11-9, 8-11, 4-11).





Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: FITET

roberto.santangelo@oasport.it

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Basket femminile, Mondiali 2018: le stelle della competizione. Stati Uniti squadra eccezionale

Baseball, Super 6 2018: Italia sconfitta all’extra inning dall’Olanda per 8-9 dopo aver guidato per tutto l’incontro