F1: Antonio Giovinazzi l’anno prossimo in Alfa Romeo-Sauber? Le quotazioni del pilota italiano sono in ascesa

Antonio Giovinazzi e la F1, una storia che potrebbe continuare in maniera continuativa? Gli appassionati del Bel Paese se lo augurano e le voci dal paddock in questi giorni tempestosi di “mercato” lo confermano.

Il clamoroso passaggio di Kimi Raikkonen, dalla Ferrari all’Alfa Romeo-Sauber, e lo sbarco di Charles Leclerc a Maranello, ben più atteso, potrebbero non essere gli unici colpi a a effetto di un trade tra i piloti del Circus. Ad entrare in gioco, infatti, ci dovrebbe essere anche il ragazzo di Martina Franca, vice campione del mondo del campionato di GP2 nel 2016 (ora il nome è F2). Stando alle indiscrezioni di tanti addetti ai lavori, Giovinazzi, forte anche della sua posizione in Ferrari, potrebbe prendere il posto dello svedese Marcus Ericsson che, al contrario di Leclerc, in quest’annata ha fatto parlare di sé più per l’incidente di Monza, nel corso delle prove libere, che per le sue oggettive prestazioni in gara.

Certo, lo scandinavo è appoggiato dal gruppo svedese proprietario del team. Un ostacolo non semplice da superare al pari del fatto che Giovinazzi si rese protagonista circa un anno e mezzo fa di due incidenti in Cina, quando sostituì il tedesco Pascal Wehrlein proprio a bordo della monoposto italo-svizzera. Tuttavia, stando a quello che scrive la Gazzetta dello Sport di oggi, le sue quotazioni sono in ascesa e il sedile della vettura potrebbe essere suo nel 2019. Un aspetto importante visto che un italiano manca dalla massima categoria dell’automobilismo da troppo tempo.

 

 





 

CLICCA QUI PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE DELLA FORMULA UNO

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

FOTOCATTAGNI

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.

TAG:
Alfa Romeo Sauber F1 Antonio Giovinazzi Mondiale F1 2019

ultimo aggiornamento: 13-09-2018


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Moto2, Stefano Manzi pronto a perdonare Fenati: “Diamo tempo al tempo e facciamo sbollire le cose”

Canottaggio, Mondiali Plovdiv 2018: i risultati delle semifinali di consolazione del pomeriggio