Vela, Mondiali 2018: Giacomo Ferrari e Giulio Calabrò si qualificano per le Olimpiadi di Tokyo 2020 nel 470!


L’Italia conquista il secondo pass per le Olimpiadi di Tokyo 2020 ai Mondiali di vela in corso di svolgimento ad Aarhus (Danimarca). Dopo Benedetta Di Salle e Alessandra Dubbini, è toccato a Giacomo Ferrari e Giulio Calabrò ottenere il piazzamento che qualifica per l’edizione a cinque cerchi giapponese nella classe 470.

Da regolamento, infatti, a timbrare il cartellino per il Sol Levante sono le prime 8 nazioni classificate. Alla vigilia della Medal Race, cui prendono solo parte i migliori dieci equipaggi, gli azzurri si trovano in decima posizione, ma con davanti appena sei nazioni (sono infatti ben tre le barche giapponesi e due quelle svedesi). Al comando proprio gli svedesi Dahlberg-Bergstrom, che dovranno gestire 6 punti di vantaggio sui nipponici Isozaki-Takayanagi ed i francesi Peponnet-Mion, appaiati a quota 50. Sarà una lotta serratissima per l’oro.

In una giornata di riposo per molte classi, tra cui RS:X, Finn e Nacra17, arrivano notizie altalenanti per l’Italia. Giovanni Coccoluto non ha concluso la nona regata nella classe Laser, precipitando in trentesima posizione, ormai lontanissimo dalla zona qualificazione olimpica (primi 14). Al comando il cipriota Pavlos Kontides (29) con un margine di vantaggio risicato sugli australiani Wearn (32) e Burton (34).

Chi invece si trova in piena corsa per Tokyo 2020 è Silvia Zennaro nel Laser Radial. Grazie ad un ottimo secondo posto nell’ottava regata, l’azzurra ha scalato la classifica fino alla quindicesima piazza. In questa classe saranno 18 le atlete ad ottenere il pass olimpico, dunque la portacolori del Bel Paese possiede concrete chance di raggiungere l’obiettivo. La graduatoria è guidata dall’americana Paige Railey con 42 punti, appena una lunghezza di vantaggio sulla belga Plasschaert e sulla danese Rindom.

Nel 49er, finora dominato dai francesi Rual-Amoros, Uberto Crivelli Visconti e Giacomo Togni si trovano in 18ma piazza dopo sei regate e dovranno risalire la china per raggiungere le prime otto che danno diritto alle Olimpiadi. Disco rosso per il Tricolore, infine, nel 49er femminile, dove le migliori azzurre, Carlotta Omari e Matilda Di Stefano, navigano addirittura al 33° posto. In testa le austriache Frank-Abicht, +5 sulle australiane Bryant-Wilmot.





Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

One Reply to “Vela, Mondiali 2018: Giacomo Ferrari e Giulio Calabrò si qualificano per le Olimpiadi di Tokyo 2020 nel 470!”

  1. ghost ha detto:

    anche oggi soddisfazioni per noi ad Aarhus.
    Carolina Albano termina 17a (12a Nazione) e garantisce all’Italia un’altra carta Olimpica all’Italia nei Laser Radial. Ufficiale.
    mentre Tita/Banti stanno cercando un’impossibile rimonta per le medaglie dopo i disastri di ieri (la carta olimpica non dovrebbe essere a rischio, ora sono quinti con ancora 3 regate da disputare prima della medal race).
    benino anche Camboni, che stava andando alla grande (era secondo dietro l’ìOlandese Van Rijsselberge dopo 8 regate), ma con un 27. posto non scartabile alla nona regata si è praticamente giocato la possibilità di andare a medaglia. mancano comunque ancora 3 regate e la medal race, chissà che non riesca nell’impresa. anche per lui comunque la qualificazione olimpica è quasi assicurata.
    qualificazione che invece è molto a rischio tra le donne, dove Marta Maggetti continua ad essere davanti a Flavia Tartaglini in classifica, ma fuori anche dalla virtuale medal race (purtroppo queste condizioni di vento leggero sono davvero penalizzanti per Flavia).

Lascia un commento

scroll to top