Superbike, GP San Marino 2018: Jonathan Rea inesorabile anche in gara-1 a Misano, precede Davies e Laverty

Jonathan Rea (Kawasaki) prosegue imperterrito nel suo dominio assoluto e vince anche Gara-1 del Gran Premio di San Marino 2018 della Superbike. Il campione del mondo in carica non lascia scampo agli avversari, prende il comando nella prima curva e, giro dopo giro, allunga inesorabilmente rispetto a tutti gli inseguitori. Per il nord-irlandese altri 25 pesantissimi punti che lo avvicinano ulteriormente al quarto titolo iridato consecutivo, in un’altra annata nella quale sta letteralmente uccidendo ogni speranza dei rivali.

Alle spalle dell’alfiere della Kawasaki si è classificato il britannico Chaz Davies (Ducati) a 2.7 secondi, autore di una bella risalita nel primo giro, mentre ha completato il podio l’irlandese Eugene Laverty (Aprilia) a 3.7 che, a lungo in seconda posizione, ha rovinato tutto con un banale errore nell’ultima curva a sei giri dalla fine, permettendo il sorpasso del ducatista.

Quarta posizione per l’olandese Michael van der Mark (Yamaha) a 4.9 quinta per il britannico Tom Sykes (Kawasaki) a 6.7 sesta per lo spagnolo Xavi Forès (Ducati) a 11.0 settima per Marco Melandri (Ducati) a 12.3 ottava per Lorenzo Savadori (Aprilia) a 12. nona per il britannico Leon Camier (Honda) a 13.8 e decima per l’argentino Leandro Mercato (Kawasaki) a 32.3.

In classifica generale Jonathan Rea si porta a 80 punti di vantaggio su Chaz Davies e 117 su Michael van derl Mark, blindando un dominio che lo sta tranquillamente portando all’ennesimo titolo iridato. Marco Melandri è invece sesto a 168 punti di distacco.

LA GARA

Al via il poleman Tom Sykes (Kawasaki) viene subito infilato da Jonathan Rea (Kawasaki) con Eugene Laverty (Aprilia) terzo inseguito da Chaz Davies (Ducati) mente il suo compagno Marco Melandri è scivolato in nona posizione. Il campione del mondo non scherza e inizia subito ad allungare con un 1:39.4 partendo da fermo. Alle sue spalle Sykes accusa qualche decimo, quindi Laverty incalzato da Davies.

All’avvio del terzo giro il leader della classifica ha già mezzo secondo sul compagno di scuderia, quindi Laverty e Davies a circa un secondo, con Xavi Forès (Ducati) quinto, Michael van der Mark (Yamaha) sesto, Lorenzo Savadori (Aprilia) settimo e Marco Melandri ottavo. Nella tornata successiva il margine tra i primi due si porta ad oltre 8 decimi, con Laverty che si scrolla di dosso Davies e va alla caccia della piazza d’onore, sulla quale si porterà nel corso del quinto giro.

Jonathan Rea prosegue nel suo forcing e si porta a circa un secondo e mezzo di vantaggio su Laverty che, a sua volta, ha otto decimi su Davies che infila Sykes alla curva della “Quercia”. In contemporanea finisce nella ghiaia il britannico Alex Lowes (Yamaha) che, ad ogni modo, riesce a tornare in pista, per poi ripetersi nuovamente al 12esimo giro.

La corsa si trascina senza troppi scossoni fino a metà gara con il campione del mondo che procede di conserva ma continua a guadagnare, giro dopo giro, su Laverty e Davies, a debita distanza l’uno dall’altro, inseguiti da Sykes, van der Mark, Savadori che passa Forès, e Melandri che prova a ricucire il gap nei confronti dello spagnolo.

Se davanti Jonathan Rea fa gara a sé, come quasi sempre, gli unici duelli sono quelli che coinvolgono Sykes, attaccato da van der Mark, e Forès, finito nel mirino da Melandri. L’olandese si libera del britannico a 8 giri dal termine e si mette a puntare Savadori, mentre il romagnolo fatica ad affondare il colpo per la settima posizione.

Le ultime fasi della gara non fanno altro che condurre Rea al suo ennesimo trionfo stagionale, con Davies che infila Laverty a sei giri dalla conclusione grazie ad un errore dell’irlandese nell’ultima curva, e vanno a fare da scudieri sul podio al campione del mondo. 

ORDINE DI ARRIVO GARA-1 GP SAN MARINO 2018

1 2 1 J. REA GBR Kawasaki Racing Team WorldSBK Kawasaki ZX-10RR 21 1’34.948 263,4 1’33.673 263,4 25 345 1
2 7 7 C. DAVIES GBR Aruba.it Racing – Ducati Ducati Panigale R 21 2.791 1’35.252 268,0 1’34.532 264,1 20 265 2
3 3 50 E. LAVERTY IRL Milwaukee Aprilia Aprilia RSV4 RF 21 3.700 1’35.166 266,7 1’34.281 266,7 16 105 8
4 11 60 M. VAN DER MARK NED Pata Yamaha Official WorldSBK Team Yamaha YZF R1 21 4.921 1’35.511 271,4 1’34.605 265,4 13 228 3
5 1 66 T. SYKES GBR Kawasaki Racing Team WorldSBK Kawasaki ZX-10RR 21 6.713 1’35.032 264,1 1’33.640 262,1 11 207 4
6 4 12 X. FORES ESP Barni Racing Team Ducati Panigale R IND 21 11.065 1’35.698 267,3 1’34.363 264,1 10 164 7
7 8 33 M. MELANDRI ITA Aruba.it Racing – Ducati Ducati Panigale R 21 12.375 1’35.722 270,7 1’34.533 270,0 9 177 6
8 5 32 L. SAVADORI ITA Milwaukee Aprilia Aprilia RSV4 RF 21 12.995 1’35.549 266,0 1’34.400 264,7 8 83 10
9 10 2 L. CAMIER GBR Red Bull Honda World Superbike Team Honda CBR1000RR 21 13.840 1’35.848 264,1 1’34.597 264,1 7 82 11
10 13 36 L. MERCADO ARG Orelac Racing VerdNatura Kawasaki ZX-10RR IND 21 32.317 1’36.218 262,8 1’35.473 264,7 6 53 15
11 14 54 T. RAZGATLIOGLU TUR Kawasaki Puccetti Racing Kawasaki ZX-10RR IND 21 36.316 1’36.808 261,5 1’35.869 260,2 5 96 9
12 16 94 N. CANEPA ITA Yamaha Motor Europe Yamaha YZF R1 IND 21 37.665 1’36.935 262,8 1’36.064 262,8 4 4 23
13 18 40 R. RAMOS ESP Team GoEleven Kawasaki Kawasaki ZX-10RR IND 21 39.466 1’36.908 260,9 1’36.348 257,8 3 52 16
14 19 45 J. GAGNE USA Red Bull Honda World Superbike Team Honda CBR1000RR 21 39.896 1’36.834 266,7 1’36.599 264,7 2 39 17
15 21 24 A. ANDREOZZI ITA Guandalini Racing Yamaha YZF R1 IND 21 48.461 1’37.345 259,6 1’37.297 257,8 1 1 27
16 17 99 P. JACOBSEN USA TripleM Honda World Superbike Team Honda CBR1000RR IND 21 54.364 1’37.439 267,3 1’36.233 264,7 21 19
17 20 21 M. RINALDI ITA Aruba.it Racing – Junior Team Ducati Panigale R IND 18 3 Laps 1’36.611 269,3 1’36.644 264,7 54 14
18 9 81 J. TORRES ESP MV Agusta Reparto Corse MV Agusta 1000 F4 17 4 Laps 1’36.118 263,4 1’34.569 261,5 80 12
————————————————–Not Classified————————————————–
RET 12 22 A. LOWES GBR Pata Yamaha Official WorldSBK Team Yamaha YZF R1 9 12 Laps 1’35.689 267,3 1’35.239 265,4 183 5
RET 15 68 Y. HERNANDEZ COL Team Pedercini Racing Kawasaki ZX-10RR IND 3 18 Laps 1’36.942 266,7 1’35.918 264,1 24 18
RET 6 76 L. BAZ FRA GULF ALTHEA BMW Racing Team BMW S 1000 RR 1 20 Laps 246,6 1’34.527 2

CLICCA QUI PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE SULLA SUPERBIKE





alessandro.passanti@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Lorenzo Di Cola

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

F1, GP Gran Bretagna 2018: a che ora iniziano le qualifiche? Come vederle gratis e in chiaro

Ginnastica, Campionati Italiani 2018: le qualificate alle Finali di Specialità. Busato, Iorio, Grisetti e Villa in testa