Scherma, Mondiali 2018: Yannick Borel trionfa nella spada. Azzurri fuori ai sedicesimi


Yannick Borel conquista la medaglia d’oro nella spada ai Mondiali di scherma di Wuxi (Cina). Il 29enne francese, dopo aver vinto le ultime tre edizioni degli Europei, riesce finalmente a salire anche sul podio nella massima competizione internazionale e si laurea per la prima volta campione iridato.

Borel ha dominato la finale con il venezuelano Ruben Limardo Gascon, imponendosi con il punteggio di 15-4. Un assalto senza storia fin dai primi scambi, con il transalpino che chiude il primo parziale in vantaggio 9-2. Il campione olimpico di Londra 2012 non riesce a reagire e così Borel può prendere il largo e con una serie di stoccate perfette conquista la vittoria più importante della sua carriera. Doppio bronzo per l’Ucraina, con Bogdan Nikishin e Roman Svichkar che si arrendono in semifinale, il primo sconfitto 7-4 da Limardo Gascon e il secondo 15-11 da Borel.

Prestazione invece deludente degli azzurri. Nessuno dei nostri portacolori è infatti riuscito a superare i sedicesimi, dove sono stati eliminati Paolo Pizzo, Andrea Santarelli e Marco Fichera. Il campione iridato uscente, rientrato dopo un lungo stop per un infortunio al gomito, si è arreso 15-14 all’ucraino Roman Svichkar. Ultima stoccata fatale anche per Santarelli e Fichera, sconfitti rispettivamente 9-8 dal russo Sergey Khodos e 5-4 dal kazako Dmitry Alexanin. Enrico Garozzo era uscito invece al primo turno, dopo aver perso il derby azzurro con Fichera per 15-4.

 

CLICCA QUI PER TUTTI GLI ARTICOLI SULLA SCHERMA

 





 

alessandro.farina@oasport.it

Twitter: @Alefarina18

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Facebook FIE Bizzi

Lascia un commento

scroll to top