Scherma, Mondiali 2018: Yannick Borel trionfa nella spada. Azzurri fuori ai sedicesimi

37691979_1839284349452734_2326741924939038720_o.jpg

Yannick Borel conquista la medaglia d’oro nella spada ai Mondiali di scherma di Wuxi (Cina). Il 29enne francese, dopo aver vinto le ultime tre edizioni degli Europei, riesce finalmente a salire anche sul podio nella massima competizione internazionale e si laurea per la prima volta campione iridato.

Borel ha dominato la finale con il venezuelano Ruben Limardo Gascon, imponendosi con il punteggio di 15-4. Un assalto senza storia fin dai primi scambi, con il transalpino che chiude il primo parziale in vantaggio 9-2. Il campione olimpico di Londra 2012 non riesce a reagire e così Borel può prendere il largo e con una serie di stoccate perfette conquista la vittoria più importante della sua carriera. Doppio bronzo per l’Ucraina, con Bogdan Nikishin e Roman Svichkar che si arrendono in semifinale, il primo sconfitto 7-4 da Limardo Gascon e il secondo 15-11 da Borel.

Prestazione invece deludente degli azzurri. Nessuno dei nostri portacolori è infatti riuscito a superare i sedicesimi, dove sono stati eliminati Paolo Pizzo, Andrea Santarelli e Marco Fichera. Il campione iridato uscente, rientrato dopo un lungo stop per un infortunio al gomito, si è arreso 15-14 all’ucraino Roman Svichkar. Ultima stoccata fatale anche per Santarelli e Fichera, sconfitti rispettivamente 9-8 dal russo Sergey Khodos e 5-4 dal kazako Dmitry Alexanin. Enrico Garozzo era uscito invece al primo turno, dopo aver perso il derby azzurro con Fichera per 15-4.

 

CLICCA QUI PER TUTTI GLI ARTICOLI SULLA SCHERMA

 





 

alessandro.farina@oasport.it

Twitter: @Alefarina18

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Facebook FIE Bizzi

Lascia un commento

scroll to top