LIVE Tour de France 2018 in DIRETTA: seconda tappa. Sagan batte al fotofinish Colbrelli e si prende la maglia gialla


CLICCA QUI PER LA DIRETTA LIVE DELLA TERZA TAPPA (LUNEDI’ 9 LUGLIO)

Buongiorno e benvenuti alla DIRETTA LIVE della seconda tappa del Tour de France 2018, 182 km da Mouilleron-Saint-Germain a La Roche-sur-Yon. Il percorso odierno è ancora pianeggiante e vivremo quindi una nuova e appassionante sfida tra i velocisti. Dopo la stupenda vittoria di ieri, Fernando Gaviria proverà a ripetersi e conservare la maglia gialla. Il campione del mondo Peter Sagan vuole però la rivincita e prendersi il simbolo del primato. Proveranno a lottare per il successo anche Marcel Kittel, Arnaud Démare, Dylan Groenewegen e il nostro Sonny Colbrelli. Attenzione poi alle insidie planimetriche nel finale perché dopo i distacchi di ieri tra i big, anche oggi potrebbero esserci colpi di scena.

OASport vi propone la DIRETTA LIVE della seconda tappa del Tour de France 2018: cronaca in tempo reale ed aggiornamenti costanti per non perdervi nulla di questa corsa. Appuntamento alle 12.30. Buon divertimento! (Foto: Pier Colombo)

 





 

CLICCA IL TASTO F5 DA DESKTOP O FAI REFRESH SUI TUOI DISPOSITIVI MOBILE PER AGGIORNARE LA PAGINA

Grazie per averci seguito, appuntamento a domani per una cronometro a squadre decisiva. Un saluto da tutta la redazione di OA Sport

17.30 Questa la top 10 della tappa odierna

17.28 Sagan, grazie agli abbuoni, va ad indossare anche la maglia gialla

17.27 SAGAN BATTE AL FOTOFINISH COLBRELLI! Volata tiratissima, con Démare che parte lungo e viene saltato da Sagan. Alla sua ruota si piazza Colbrelli, che prova a saltarlo nel finale, ma il campione del mondo ha la meglio per questione di centimetri

17.26 Sono rimasti una ventina di corridori davanti

17.25 CADUTA!!! A TERRA GAVIRIA!!! Fuori dai giochi la maglia gialla e anche Matthews

17.21 Caduta per Durbdige nella coda del gruppo, nessuna grave conseguenza per lui

17.20 Si rialza Kittel, che è quindi fuori dai giochi

17.18 FORATURA PER KITTEL! Cambia direttamente bici il velocista tedesco, ma sarà molto dura rientrare

17.16 10 km al traguardo, gruppo lanciato a tutta velocità verso lo sprint

17.12 Ripreso Chavanel, gruppo compatto! Finisce ai -13 km la grande azione solitaria del veterano francese

17.11 Chavanel vince il bonus sprint di Saint-Florent-Des-Bois e guadagna 3″ di abbuono. Poi transita Gilbert che prende 2″ e Thomas 1″

17.08 15 km al traguardo restano ancora 30″ a Chavanel

17.04 Reintegra ora in gruppo Démare

17.03 20 km al traguardo Chavanel ha un vantaggio di 45″

17.00 30″ il ritardato dal gruppo del velocista francese

16.59 Foratura per Démare! Sfortunatissimo il francese in questo avvio di Tour

16.54 Rientra in gruppo Yates

16.50 Yates viene ora aiutato dai compagni, il loro ritardo è di 40″ dal gruppo

16.48 Caduta di Yates! Il britannico si è toccato con un corridore e ha dovuto cambiare bici, perdendo molti secondi

16.45 Continua nella sua azione solitaria Chavanel, ancora 1’30” il suo vantaggio

16.40 Brutta caduta per Luis Leon Sanchez (Astana), che non riesce a tornare in bici ed è costretto al ritiro

 

16.36 40 km al traguardo, il vantaggio di Chavanel scende sotto i 2′

16.30 La media dopo tre ore di corsa è di 43.5 km/h

16.24 La volata del gruppo viene vinta da Sagan davanti a Gaviria, Kristoff e Démare

16.20 Chavanel passa ora al traguardo volante di Beaulieu-Sous-La-Roche

16.15 Fabien Grellier si è messo in testa al gruppo per salutare amici e famigliari nella sua Aizenay

16.08 Il gruppo ora si è rialzato e il vantaggio di Chavanel torna ora a 4′ 30″

16.04 Dato interessante su chi ha lavorato in testa al gruppo, con Sky e BMC che hanno aiutato la Quick-Steep Floors

15.57 Il gap scende ora sotto i 3′

15.50 75 km al traguardo, Sylvain Chavanel ha 3′ di vantaggio sul gruppo

15.45 Molard ora viene assistito dalla macchina del medico, diverse abrasioni sulla parte sinistra del corpo per lui

15.40 Questo l’arrivo di La Roche-sur-Yon che attende i corridori. Il rettilineo finale è in leggera ascesa, quindi sarà una volta dura

15.33 Caduta per Rudy Molard (Groupama-FDJ). Non sembra però avere gravi conseguenze e riparte

15.27 Arriva il primo ritiro della 105a edizione del Tour! A farne le spese il corridore della Trek Segafredo Tsgabu Grmay, unico ciclista dell’Etiopia presente alla Grande Boucle

15.26 Il leader della gara ha completato la seconda ora di corsa con una media di 43.6 km/h, aumentando a 43km/h la velocità media di giornata

15.23 E infatti il gap comincia a decrescere nettamente, con il gruppo degli inseguitori che rosicchia un minuto in una manciata chilometri

15.21 Meno di 100km all’arrivo e il vantaggio di Chavanel ha toccato addirittura i cinque minuti. Ora il gruppo degli inseguitori comincia a muoversi

15.17 Continuiamo con le curiosità sull’attuale leader della corsa, Sylvain Chavanel. Il 39enne francese quest’anno colleziona la 18esima presenza alla Grande Boucle (di cui 15 terminate finora), superando il record di partecipazioni al Tour de France dell’australiano Stuard O’Grady e del tedesco Jens Voigt (17)

15.12 Sagan intanto è già ripartito per tornare a ricongiungersi con il gruppo maglia gialla, che in questo momento torna a lasciare margine di vantaggio a Chavanel che intanto si diverte così davanti al pubblico amico…

15.09 Problemi al casco per Peter Sagan che ora si è fermato per farsi aiutare dai meccanici

15.05 Nessuna variazione in questo periodo della corsa. Il francese della Direct Energie sta continuando a danzare sui pedali in testa alla corsa, con 4 minuti di vantaggio sul gruppone

15.01 Il gruppo degli inseguitori evita che il margine su Chavanel continui a dilatarsi. E’ la 350a presenza in una tappa del Tour de France per il 39enne francese, un traguardo che sta festeggiando da protagonista nella prima parte di gara

14.55 QUATTRO MINUTI! Supera il quarto giro di lancetta il vantaggio del passista 39enne della Direct Energie rispetto agli inseguitori. Chavanel è solo al comando da circa 30km

14.50 -119km al traguardo, continua a mantenere un significativo distacco il padrone di casa Chavanel rispetto al resto della corsa, quasi 4 minuti di vantaggio

14.46 Torna la Quick-Step Floors in blocco in testa al gruppo degli inseguitori. Quattro gregari della maglia gialla Gaviria tornano a tirare

14.42 Che azione sta svolgendo Chavanel! Il 39enne francese della Direct Energie sta continuando a spingere attorno ai 50km/h e ora si trova in vantaggio di 3’45” (più o meno 2km di vantaggio in termini planimetrici)

14.37 Continua in solitaria la manovra di Sylvain Chavanel in testa, aumentando il distacco dal resto della corsa a 3’19”

14.32 Quasi completamente pianeggiante tutto il resto della corsa. Al momento cambio di guardia al comando degli inseguitori, con la Quick-Step Floors che lascia soltanto il campione belga Lampaert al comando, tenendosi a ruota il Team Sky al completo

14.27 Meno di 10km fa Chavanel si è trovato tutto solo in testa alla corsa, dopo che Gogl e Smith hanno lasciato la fuga. Ora il francese ha un vantaggio sopra i tre minuti dal gruppo maglia gialla(-134km)

14.24 Arriva il dato ufficiale della velocità media dopo un’ora di corsa: 42,14km/h

14.22 Superata la prima ora di corsa nella seconda tappa del Tour de France 2018. -139km all’arrivo, Sylvain Chavanel solo al comando che mantiene sopra i 2’45” il distacco dagli inseguitori

14.17 A questo punto ricapitoliamo ciò che è successo negli ultimi chilometri. Inizialmente se n’erano andati tre in fuga: Gogl, Smith e Chavanel. Tuttavia il primo per problemi fisici e il secondo dopo aver vinto il GPM hanno tirato su i piedi dai pedali e sono stati raggiunti dal gruppo maglia gialla. Rimane soltanto il 39enne francese della Direct Energie davanti con 2’46” di vantaggio

14.15 Dion Smith e Kevin Ledanois sono a pari punti (1) nella classifica scalatori. Chi insìdosserà tra i due la maglia a pois domani? Secondo il regolamento chi è meglio piazzato nella classifica generale

14.13 Si stacca anche Smith!! Il neozelandese lascia da solo Chavanel in fuga, che a questo punto mantiene un vantaggio di 2’21” dagli inseguitori

14.10 Gogl intanto corre con il ghiaccio sul ginocchio, smentita dunque la puntura d’insetto come accennato prima. Probabilmente l’austriaco della Trek Segafredo ha battuto contro il manubrio durante lo scatto verso il GPM

14.09 Queste le immagini della battaglia in cima alla Cote de Pouzauges per arrivare davanti a tutti sul GPM

14.05 Si stacca Gogl dalla testa della corsa! Probabilmente l’austriaco è stato punto da un insetto durante la corsa e ha chiesto l’aiuto del medico

14.00 Dion Smith in volata conquista l’unico punto in palio per la classifica scalatori davanti a Gogl e Chavanel

13.58 Inizia la salita, un chilometro a 3,9% di pendenza media. Ora gli uomini in testa toccano i 3 minuti di vantaggio

13.56 Ci avviciniamo all’unico Gran Premio della Montagna di giornata, la Cote de Pouzauges (4a categoria). Sempre circa 2’53” il vantaggio dei fuggitivi

13.51 -160km al traguardo, la strada è ancora lunga, la testa della corsa continua ad aumentare il margine rispetto al gruppone, che si aggira intorno ai 2’52”

13.48 Per quanto riguarda il gruppo maglia gialla, in testa troviamo gli uomini della Quick-Step Floors a fare l’andatura affiancati dai corridori del Team Sky

13.45 Superati 15km di corsa con i tre corridori al comando che guadagnano ulteriore margine. 2’15” il gap rispetto al gruppo degli inseguitori

13.42 I leader della classifica generale alla partenza della seconda tappa. Fernando Gaviria a seguito della vittoria ieri in volata conquista oltre al simbolo del primato anche la testa della classifica a punti (maglia verde, oggi indossata da Kittel) e della graduatoria dedicata ai giovani (maglia bianca, che oggi indossa Groenewegen)

13.36 Se ne vanno i tre fuggitivi. Chavanel, Gogl e Smith sono in vantaggio di 2′ circa rispetto al gruppone

13.33 Fra meno di 30km verrà affrontato il Cote de Pouzauges, GPM di quarta categoria e unica salita della corsa

13.27 Il gruppo lascia spazio: Sylvain Chavanel (Direct Energie), Michael Gogl (Trek-Segafredo) e Dion Smith (Wanty Groupe-Goubert) hanno già circa 1′ sugli inseguitori.

13.26 Prova a muoversi anche Ledanois. Il transalpino vuole difendere la maglia a pois.

13.25 Gli attaccanti sono Chavanel, Gogl e Smith.

13.23 180 dall’arrivo, si muovono in tre!

13.22 Sono partiti tutti i 176 ciclisti in gara, nessun ritiro, c’è anche Craddock, sfortunato protagonista di ieri.

13.22 Ovviamente subito scatti.

13.20 Si comincia!

13.17 Alle 13.20 dovrebbe essere previsto il via ufficiale.

13.16

13.14 Consueto tratto di trasferimento.

13.10 Corridori che si stanno lanciando verso la partenza. Sta per partire ufficialmente questa seconda tappa.

12.59 Viste le altre maglie indossate da Gaviria e Sagan, la maglia verde sarà virtualmente sulle spalle di Kittel.

12.55 In maglia a pois troviamo Ledanois.

12.50 Quick-Step Floors dominante ieri, primi nella classifica a squadre.

12.46 Sul palco firme anche la Maglia Gialla Fernando Gaviria. “Ci riproveremo anche oggi”

12.44 Ricordiamo che la partenza sarà alle ore 13.10.

12.40 Fondamentale evitare pericoli oggi, come dichiarato alla partenza da Richie Porte: “Abbiamo ancora bisogno di stare attenti oggi, di non perdere tempo”.

12.37 Arrivano i corridori in quel di Mouilleron-Saint-Germain.

12.35 Immagini dalla partenza.

12.29 Andiamo a scoprire la tappa odierna:

12.25 Buongiorno e ben ritrovati con il Tour de France 2018: oggi la seconda tappa. Prevista un’altra volata.

Lascia un commento

scroll to top