Seguici su

Hockey Pista

Hockey su pista, Europei 2018: Italia a caccia del blitz a La Coruna per soffiare il primato alla Spagna

Pubblicato

il

Un avvio fulmineo con quattro vittorie consecutive in altrettante gare. Ma ora arriva il primo vero test per l’Italia agli Europei 2018 di hockey su pista a La Coruna. Gli azzurri sfideranno stasera, giovedì 19 luglio, i padroni di casa della Spagna, che affiancano l’Italia in testa alla classifica del gruppo B, disponendo in compenso di una migliore differenza reti.

I ragazzi guidati dal ct Mariotti, dunque, dovranno battere la corazzata iberica, favorita per la vittoria finale del torneo, per conquistare la prima posizione del girone. Ma non è soltanto il piazzamento al comando della classifica a fare la differenza per gli azzurri, dato che una vittoria darebbe anche ulteriore linfa alle ambizioni di un’Italia che finora ha passeggiato contro Belgio, Inghilterra, Olanda e Germania, mostrando una superiorità schiacciante rispetto alle avversarie, ma che al cospetto dei padroni di casa avrà bisogno di qualcosa in più per portare a casa l’intero bottino e chiudere il girone a punteggio pieno. Mariotti, anche se ormai consapevole di disporre di un turno abbordabile ai quarti, farà leva sui suoi uomini migliori per mettere in difficoltà la Spagna e puntare alla vittoria, ripetendo magari lo straordinario successo di due anni fa in semifinale, che regalò agli azzurri l’accesso all’ultimo atto contro il Portogallo, poi vincitore del torneo continentale.

Alessandro Verona, a secco con la Germania, è ancora il capocannoniere azzurro e cercherà di rimpinguare il suo bottino. Ma l’attacco dell’Italia dispone anche di Giulio Cocco e Andrea Malagoli, sempre a segno nelle prime quattro partite, oltre che di un fenomenale Davide Banini, difensore col vizio del gol che sta disputando un torneo oltremodo positivo. Ma Mariotti può puntare anche sulla solidità di Federico Ambrosio e Domenico Illuzzi, sulle parate di Riccardo Gnata e sullo stato di grazia di Marco Pagnini, reduce da una cinquina rifilata alla Germania che gli ha consentito di prendere finalmente in pugno le redini dell’attacco azzurro.

Sul fronte opposto, però, capitan Bargallo sarà affiancato da Raul Marin e Adroher, due fuoriclasse assoluti che possono davvero far male a qualsiasi difesa. La spinta del pubblico amico, inoltre, rappresenta un fondamentale valore aggiunto per gli iberici, che non hanno intenzione di mollare la presa e puntano a completare il percorso nel girone con l’en plein di vittorie. Per l’Italia però nessun traguardo è precluso. E un successo con la Spagna infonderebbe ulteriore fiducia ad un gruppo ricco di talento e qualità e smanioso di sollevare la coppa al cielo.





mauro.deriso@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: FISR

Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per scoprire quote, pronostici, bonus, recensioni bookmaker su scommesse sportive e molto altro su sport betting è possibile consultare la nostra nuova sezione dedicata alle scommesse online