Football americano, Italian Bowl 2018: i Seamen Milano chiudono la stagione perfetta. I Giants Bolzano si arrendono in finale


Stagione perfetta doveva essere e stagione perfetta è stata. I Seamen Milano si sono aggiudicati il titolo di Prima Divisione 2018 battendo nell’Italian Bowl di Parma i Giants Bolzano per 28-14. Per la squadra meneghina si tratta del secondo back-to-back dopo quello del 2014-2015, ma soprattutto di una stagione perfetta, con tutte vittorie e nessuna sconfitta. Eppure i marinai hanno avuto comunque il loro bel da farsi per liberarsi di una Bolzano che ha dato tutto per provare a dare la sorpresa, ma alla fine si è dovuta arrendere alla squadra più forte dell’ultimo quinquennio del football americano in Italia.

I Giants hanno fatto subito capire dopo pochi minuti che non sarebbe stata la stessa partita della regular season (21-0 per Milano). Bolzano ha fatto tutto alla perfezione, approfittando anche di qualche imprecisione di troppo di Milano, come nel caso del fumble sul drive d’apertura. Il resto lo ha fatto la linea offensiva, che ha dato a Jon Brown (23/45, 231 yds) il tempo di controllare difesa, gioco e tempo. Una necessità contro un’avversaria potente e lunga (nel senso del roster) come Milano. Il 14-3 del primo quarto è stato la naturale conseguenza, ma col senno di poi è servito soltanto ad illudere i bolzanini.

Purtroppo per i Giants, però, il tabellino non si è più mosso da lì, almeno per loro. I Seamen si sono fatti sotto prima dell’intervallo (11-14), poi, dopo l’half-time show, si sono scatenati. È stato Luke Zahradka (17/29, 250 yds) a siglare il TD del sorpasso (18-14), che ha consentito alla squadra meneghina di mettersi al comando, non solo del punteggio ma della partita. Bolzano è calata, con tanti, troppi errori in difesa, tra falli e penalità che hanno consentito a Milano di tenere il pallone a lungo. E di conseguenza di segnare. I Giants hanno avuto il merito comunque di provarci, tenendo viva la partita fino alla fine, ma la montagna da scalare era troppo alta.

Vincono i Seamen, al quarto titolo in cinque anni, e il titolo di MVP va a Stefano Di Tunisi, preziosissimo stasera come wide receiver ma soprattutto come kicker.

 

 





 

CLICCA QUI PER TUTTE LE NEWS SUL FOOTBALL AMERICANO

alessandro.tarallo@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

(foto: Valerio Origo)

Lascia un commento

scroll to top