Basket NBA, LeBron James firma con i Los Angeles Lakers per quattro anni



“Per immediata pubblicazione: LeBron James, quattro volte MVP dell’NBA, tre volte MVP delle NBA Finals, quattordici volte All Star NBA, e due volte medaglia d’oro olimpica si è accordato per un contratto di quattro anni e 154 milioni di dollari con i Los Angeles Lakers”.

Il testo del comunicato rilasciato dalla Klutch Sports Group, l’agenzia che da anni rappresenta LeBron James, scuote gli Stati Uniti e il mondo del basket in generale. LeBron James continuerà la sua carriera allo Staples Center, sotto gli occhi di un presidente di nome Magic Johnson. Per l’uomo di Akron, la prossima sarà la prima stagione in cui militerà in una squadra della Western Conference, avendo passato i precedenti 15 anni di carriera NBA tra Cleveland Cavaliers e Miami Heat.

Loading...
Loading...

Nei suoi primi sette anni a Cleveland, LeBron ha portato in finale i Cavs nel 2007, subendo un secco 4-0 dai San Antonio Spurs. Passato ai Miami Heat con la (im)popolare Decision, ha vinto due anelli nel 2012 contro gli Oklahoma City Thunder e nel 2013 contro i San Antonio Spurs, raggiungendo altre due finali nel 2011 e 2014. Tornato nell’estate 2014 ai Cavs, ha dato vita ai quattro duelli consecutivi contro i Golden State Warriors, vincendo quello del 2016 in cui ha posto una pietra importantissima con la stoppata su Iguodala nel finale della poi vinta gara-7.

Che LeBron fosse in procinto di andare verso LA lo si era capito da un po’, per via di alcuni movimenti legati alla sua sfera privata. L’ufficialità dell’accordo, però, porta un’ulteriore e nuova dimensione alla Western Conference, già estremamente competitiva in questi ultimi anni (per informazioni, chiedere ai Golden State Warriors dell’ultima annata).

I Lakers si stanno dimostrando particolarmente attivi in questo inizio di free agency NBA: oltre a LeBron, sono stati messi sotto contratto per un anno Lance Stephenson e JaVale McGee, l’uno per 4,5 milioni di dollari, l’altro al minimo salariale. Assieme a loro, ha rifirmato per i gialloviola Kentavious Caldwell-Pope, che ha strappato un annuale da 12 milioni di dollari; è inoltre in arrivo Malik Newman, uscito da Kansas e rimasto fuori dall’ultimo draft, con un two-way contract.

Le altre franchigie, però, non stanno a guardare: Aaron Gordon rinnova con Orlando per quattro anni a 84 milioni di dollari, mentre chi se ne va dai Magic è Mario Hezonja, che andrà a rinfoltire la quota europea del roster dei New York Knicks con un annuale da sei milioni e mezzo.

CLICCA QUI PER TUTTE LE NEWS SUL BASKET

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Credits: NBA Twitter

Loading...

Lascia un commento

scroll to top