Volley femminile, Nations League 2018: Italia-Brasile 3-2, le pagelle delle azzurre. Egonu maestosa schiacciatrice, Danesi un muro, Ortolani di classe

italia-gruppo-volley-femminile.jpg


L’Italia ha sconfitto il Brasile per 3-2 nell’ultima partita della Nations League 2018 di volley femminile. Nuovo successo di lusso da parte delle azzurre che però non riescono a qualificarsi alla Final Six. Di seguito le pagelle delle ragazze di Davide Mazzanti scese in campo al PalaSele di Eboli.

 

PAOLA EGONU: 9. Semplicemente strepitosa! Mazzanti la tiene inizialmente in panchina ma a partita in corso pensa alla genialata: inserirla nel ruolo di schiacciatrice. Sarà l’idea vincente. Si è parlato tante volte di spostare la 19enne di banda ma si pensava di sacrificare la sua forza spaventosa, questa sera però abbiamo assistito a un maestoso show offensivo e anche nel fondamentale per lei più complicato si è ben comportata. Paola mette a segno 17 punti (3 muri) e si conferma una campionessa completa a tutti gli effetti.

SERENA ORTOLANI: 8. L’opposto gioca una partita di grande personalità, facendosi trovare sempre pronta e sciorinando grandi colpi. La coabitazione con Egonu sembra funzionare bene, potrebbe magari essere una soluzione per il futuro. La moglie di Mazzanti chiude la serata con 20 punti l’attivo (3 aces).

ANNA DANESI: 8. Letteralmente indemoniata sottorete! Stampa chiunque decida di passare dalle sue parti! La centrale si esalta con ben 7 stampatone, ammirevole anche con le fast e cinica al servizio dove pesca 4 aces. Partita dopo partita prosegue la sua grande crescita.

CRISTINA CHIRICHELLA: 7. La capitana ci mette tutta la grinta possibile di fronte al suo pubblico, mette a segno 13 punti (3 muri) e si esalta in coppia con l’indemoniata Danesi.

LUCIA BOSETTI: 7. Come sempre riesce a garantire grande solidità in ricezione e in difesa, il suo apporto è determinante per il successo dell’Italia, si fa vedere anche con dei bei diagonali e degli ottimi mani fuori (9 punti complessivi).

OFELIA MALINOV: 7. Regia encomiabile della nostra palleggiatrice che capisce subito come gestire Egonu in posto 4, poi nel tie-break si esalta con alcune stampatone che chiuderanno definitivamente i conti. Partita di grande sostanza ed efficacia.

MONICA DE GENNARO: 7,5. Il nostro libero non si smentisce mai e gioca sempre ad altissimi livelli prodigandosi in difese di assoluta difficoltà che permettono all’Italia di costruire al meglio l’azione. Monique e compagne faticano molto contro la veterana che trova anche la gioia di mettere a segno un punto con un super volo.

CAMILLA MINGARDI: 4. Ha la grande occasione di debuttare da titolare ma la schiacciatrice commette un’infinità di errori nei primi due set e infatti verrà sostituita da Egonu. La partita in un certo senso è svoltata in nostro favore grazie alla sua serata no.

CARLOTTA CAMBI e BEATRICE PARROCCHIALE: S.V. Qualche scambio nel corso della partita.

Non entrate: Alice Degradi, Sarah Fahr.

Assenti: Elena Pietrini e Marina Lubian erano convocate per questa tappa di Nations League ma oggi erano assenti perché chiamate a giocare le Finali Scudetto U18.

 





(foto FIVB)

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Lascia un commento

scroll to top