Show Player

Giro del Delfinato 2018: Daryl Impey domina la volata della prima tappa. Vincenzo Nibali prova l’azione nel finale



Daryl Impey conquista la prima tappa in linea del Giro del Delfinato 2018. Il campione nazionale sudafricano si è imposto allo sprint sul traguardo di Saint-Just-Saint-Rambert, battendo il francese Julian Alaphilippe e il tedesco Pascal Ackermann. La Maglia Gialla resta sulle spalle del polacco Michal Kwiatkowski.

La fuga di giornata parte subito dopo il via, formata da tre corridori: i francesi Nicolas Edet (Cofidis), Brice Feillu (Fortuneo-Samsic) e lo statunitense Lawson Craddock (EF Education Fist). Il gruppo concede subito terreno agli attaccanti, che arrivano ad ottenere un vantaggio massimo di sei minuti. Feillu passa in testa sui primi tre GPM (Col de Leyrisse, Col de Désaignes e Cote de Sainte-Agreve) e andrà cosi ad indossare la prima maglia a pois. Il gruppo inizia il vero inseguimento negli ultimi 50 km, quando il gap scende sotto i due minuti. I fuggitivi riescono a resistere fino ai -11 km, quando vengono ripresi.

Sull’ultimo passaggio sulla Cote du Barrage de Grangent diversi corridori provano l’attacco, ma nessuno riesce a fare la differenza e il plotone si avvia così compatto verso lo sprint. Sotto lo striscione dell’ultimo chilometro Vincenzo Nibali sferra un attacco a sorpresa e prova ad anticipare il gruppo. L’azione dello Squalo si spegna però a 700 metri dal traguardo, quando viene saltato a doppia velocità. La volata viene impostata alla perfezione da Daryl Impey (Mitchelton-Scott), che parte ai 200 metri e si impone per distacco sui rivali. Alle sue spalle si piazza Julian Alaphilippe (Quick-Step Floors), che non è riuscito ad uscire dalla ruota del sudafricano, terzo posto invece per Pascal Ackermann (BORA – Hansgrohe). Il migliore italiano al traguardo è Damiano Caruso (BMC) che chiude in settima posizione.

In classifica generale resta al comando Michal Kwiatkowski (Team Sky), quinto sul traguardo odierno, con 2” di vantaggio su Impey, che grazie all’abbuono sale quindi in seconda posizione, e 3” sul compagno di squadra Gianni Moscon.

Loading...
Loading...

 

CLICCA QUI PER TUTTI GLI ARTICOLI SUL CICLISMO

 





 

alessandro.farina@oasport.it

Twitter: @Alefarina18

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Twitter Critérium du Dauphiné

Loading...

Lascia un commento

scroll to top