Canoa velocità, Europei Belgrado 2018: piazzamenti di rincalzo per gli azzurri. Tutti i risultati delle finali sui 200 metri

Nicolae-Craciun-Canoa-Pier-Colombo.jpg


Nel primo pomeriggio odierno vanno in scena le finali sui 200 metri agli Europei senior di canoa velocità, in corso a Belgrado, in Serbia: due equipaggi italiani in acqua nelle Finali A per un settimo ed un ottavo posto, e tre nelle Finali B, per due undicesimi ed un tredicesimo posto.

Nel C2 200 metri maschile (specialità non olimpica) vittoria dei russi Alexander Kovalenko ed Ivan Shtyl in 35″919, davanti ai bielorussi Hleb Saladukha e Dzianis Makhlai (+0″220) ed ai polacchi Arsen Sliwinski e Michal Lubniewski (+0″556). Nicolae e Sergiu Craciun chiudono al settimo posto (+1″142).

Nel K2 200 metri maschile (specialità non olimpica) titolo per gli spagnoli Saul Craviotto e Cristian Toro in 31″250. Battuti i serbi Nebojsa Grujic e Marko Novakovic, secondi a 0″138, ed i magiari Mark Balaska e Balazs Birkas, terzi a 0″350. Riccardo Spotti ed Edoardo Chierini sono ottavi a 1″480.

Nel K1 200 metri femminile (specialità olimpica) si impone la polacca Marta Walczykiewicz in 39″697, davanti alla magiara Danuta Kozak, seconda a 326 millesimi ed alla danese Emma Jorgensen, terza a 502 millesimi. Francesca Genzo guadagna l’undicesimo posto assoluto giungendo seconda nella Finale B in 40″414.

Nel C1 200 metri maschile (specialità non olimpica) vince il georgiano Zaza Nadiradze in 39″200, beffando per appena 0″024 il russo Ivan Shtyl. Terzo il campione del mondo in carica, il bielorusso Artsem Kozyr a 0″268. Daniele Santini ottiene l’undicesimo posto assoluto chiudendo al secondo posto la finale B in 40″424.

Nel K1 200 metri maschile (specialità olimpica) affermazione dell’iberico Carlos Garrote in 34″655, che batte il lituano Arturas Seja (+0″128) ed il serbo Marko Dragosavljevic (+0″146). Manfredi Rizza si classifica tredicesimo assoluto dopo la quarta piazza ottenuta nella finale B in 35″528.

Nel C1 200 metri femminile (specialità olimpica) vittoria e record dei campionati per la russa Olesia Romasenko, che bissa il titolo dello scorso anno vincendo in 45″726. Distanziate la polacca Dorota Borowska, seconda a 496 millesimi, e la magiara Virag Balla, terza a 744 millesimi.

Nel K2 200 metri femminile (specialità non olimpica) le lusitane Teresa Portela e Joana Vasconcelos vincono in 37″055 beffando per 0″028 le russe Natalia Podolskaya e Vera Sobetova, seconde, e per 0″092 le polacche Dominika Wlodarczyk e Katarzyna Kolodziejczyk, terze.

Nel C2 200 metri femminile (specialità non olimpica) successo delle magiare Virág Balla e Kincsö Takacs in 42″730, nuovo record dei campionati, a soli 44 millesimi dal record del mondo. Secondo posto per le bielorusse Alena Nazdrova e Kamila Bobr (+0″517), terza piazza per le russe Irina Andreeva ed Olesia Romasenko (+0″644).





Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Pier Colombo

robertosantangelo@oasport.it

Lascia un commento

scroll to top