Show Player

F1, GP Spagna 2018: gara. Doppietta Mercedes: Lewis Hamilton vince davanti a Valtteri Bottas, Sebastian Vettel quarto



Doppietta Mercedes a Barcellona. Lewis Hamilton ha vinto da dominatore il GP di Spagna. Un successo alla vecchia maniera, facendo una gara in solitaria dall’inizio alla fine. Alle sue spalle il finlandese Valtteri Bottas, completando il primo uno-due delle Frecce d’Argento in questo 2018. Sul terzo gradino del podio la Red Bull di Max Verstappen. Giornata da dimenticare per la Ferrari: Sebastian Vettel ha chiuso al quarto posto, perdendo terreno da Hamilton nella lotta per il Mondiale, mentre Kimi Raikkonen è stato costretto al ritiro da un problema alla power unit, il secondo all’interno di questo weekend.

La gara solitaria di Hamilton è cominciata dalla partenza, quando ha saputo tenersi la posizione su Bottas, al contrario infilato da Vettel all’esterno di curva 1. Pochi metri ed è arrivato il primo colpo di scena: Romain Grosjean ha perso il controllo della sua Haas finendo pericolosamente in testa-coda in piena traiettoria, centrato in pieno da Nico Hulkenberg e Pierre Gasly. La Safety Car ha così congelato la corsa. Alla ripartenza Vettel ha dovuto difendersi da Bottas, fino al giro 17, quando Seb è stato richiamato al box per montare la gomma bianca (media). Bottas ha volato nel giro di rientro, ma la sosta è stata troppo lenta (3.9″), consentendo a Vettel di tenere la posizione.

Loading...
Loading...

La giornata nera della Ferrari ha cominciato a prendere forma al giro 25, quando Raikkonen ha dovuto alzare bandiera bianca. Scampato anche il pericolo pioggia è arrivata la Virtual Safety Car (giro 41) a sparigliare le carte. Vettel ha optato per la seconda sosta, montando una gomma media nuova ma finendo in questo modo in quarta posizione alle spalle di Verstappen. Il regime di VSC ha dilatato i distacchi, anziché contenerli, e per Seb la gara si è messa in salita: il tedesco ha faticato parecchio per stare attaccato al pilota della Red Bull, veloce nonostante la perdita di un pezzo dell’ala per aver tamponato Sirotkin in fase di doppiaggio. Vettel si è avvicinato solo nel finale, senza però mai poter sorpassare e chiudendo così ai piedi del podio una domenica da dimenticare. L’azzardo di rientrare per sfruttare il finale di gara non ha pagato, lasciando via libera alla fuga iridata di Hamilton (ora a +17).

Alle spalle di Vettel, in quinta posizione Daniel Ricciardo, davanti alla Haas del danese Kevin Magnussen, che corona un weekend da protagonista. In settima posizione la Renault di Carlos Sainz, davanti al connazionale spagnolo Fernando Alonso, ottavo. Chiude la top-10 la Force India del messicano Sergio Perez ed un ottimo Charles Leclerc, alla prima volta a punti in F1.

ORDINE D’ARRIVO GP SPAGNA

1.#44 Lewis Hamilton (Mercedes AMG Petronas)
2#77 Valtteri Bottas (Mercedes AMG Petronas)
3.5.#33 Max Verstappen (Red Bull Racing)
4.#5 Sebastian Vettel (Scuderia Ferrari)
5.#3 Daniel Ricciardo (Red Bull Racing)
6.#20 Kevin Magnussen (HAAS)
7.#55 Carlos Sainz Jr (Renault)
8.#14 Fernando Alonso (McLaren)
9.#11 Sergio Perez (Force India)
10.#16 Charles Leclerc (Alfa Romeo Sauber)
11.#18 Lance Stroll (Williams)
12.#28 Brendon Hartley (Scuderia Toro Rosso)
13.#9 Marcus Ericsson (Alfa Romeo Sauber)
14.#35 Sergey Sirotkin (Williams)
15.#2 Stoffel Vandoorne (McLaren) RITIRATO
16.#31 Esteban Ocon (Force India) RITIRATO
17.#7 Kimi Raikkonen (Scuderia Ferrari) RITIRATO
18.#27 Nico Hulkenberg (Renault) RITIRATO
19.#10 Pierre Gasly (Scuderia Toro Rosso) RITIRATO
20.#8 Romain Grosjean (HAAS) RITIRATO

 





 

CLICCA QUI PER TUTTE LE NEWS SULLA F1

alessandro.tarallo@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

FOTOCATTAGNI

Loading...

Lascia un commento

scroll to top