Show Player

Volley, Champions League 2018 – Novara, cuore da leonesse: battuto il Galatasaray in rimonta, la Final Four è più vicina!



Novara ha compiuto un passo importantissimo verso la Final Four della Champions League 2018 di volley femminile. Il biglietto per Bucarest è ora davvero molto vicino per le Campionesse d’Italia che hanno avuto la forza di imporsi sul campo del Galatasaray Istanbul per 3-2 (25-21; 7-25; 16-25; 25-21; 15-10) nell’andata dei quarti di finale: ora le piemontesi dovranno vincere il ritorno in programma tra due settimane in casa, oppure perdere al tie-break e poi aggiudicarsi il golden set di spareggio, per entrare tra le quattro grandi d’Europa dopo aver vinto scudetto, Coppa Italia e Supercoppa Italiana negli ultimi mesi.

Le ragazze di coach Barbolini, grande ex dell’incontro, hanno fatto la differenza nella fornace del Burhan Felek Voleybol Salonu, tirando fuori le unghie e i denti dopo essersi trovate sotto 1-2: il secondo set, perso addirittura a 7, e la terza frazione avevano lasciato temere il peggio ma a quel punto Chirichella e compagne sono riuscite a ribaltare la contesa e a schiacciare lo squadrone turco. Novara sembra avere un grande feeling con questa città visto che nel girone eliminatorio aveva sconfitto a domicilio il Fenerbahce rimontando dallo 0-2.

Show monumentale di un’allucinante Paola Egonu che continua a migliorarsi partita dopo partita: l’opposto ha martellato le avversarie mettendo a segno 26 punti (4 muri, 44% in attacco). Da applausi anche la prova dell’infinita Francesca Piccinini (11 punti e 77% in ricezione, si è sobbarcata in toto il peso del fondamentale) affiancata di banda da Celeste Plak, al di sotto del suo livello (11, 27% in fase offensiva). Al centro Cristina Chirichella (3) e Lauren Gibbemeyer (5), Katarzyna Skorupa in cabina di regia e Stefania Sansonna il libero. Il Galatasaray doveva affidarsi in toto al fenomeno Tatiana Kosheleva (7 punti) che però è uscita nel corso del secondo set lasciando spazio a Seda Aslanyurek (12), in doppia cifra anche Demir (13) e Rabadzhieva (12).

 

Loading...
Loading...

 





(foto Roberto Muliere)

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Loading...

Lascia un commento

scroll to top