Volley. Addio a Bebeto de Freitas: guidò l’Italia al titolo mondiale nel 1998

bebeto-13.3.2018.jpg

Bebeto de Freitas, allenatore dell’Italia Campione del Mondo di pallavolo nel 1998, è morto improvvisamente oggi a Belo Horizonte a causa di un arresto cardiaco sopravvenuto mentre si trovava nel Centro Tecnico di Allenamento dell’Atletico Mineiro di cui Bebeto era direttore.

Il 68enne ha segnato un’epoca nel volley brasiliano, prima come giocatore ma soprattutto come allenatore, guidando la nazionale carioca maschile all’argento olimpico a Los Angeles 1984 e al quarto posto a Seul 1988 e gettando le basi per quella che poi sarebbe diventata l’epoca d’oro della Selecao Verdeoro.

Il tecnico di Rio de Janeiro si trasferì poi in Italia dove dal 1990 al 1995 ha guidato la Maxicono Parma, conquistando ben due scudetti. Al termine della sua esperienza parmense, il presidente della Fipav Carlo Magri (ex massimo dirigente di Parma) lo chiamò a guidare la nazionale azzurra in sostituzione di Julio Velasco, dopo l’argento di Atlanta 1996. Bebeto, nel biennio 1996-1998, conquistò alla guida dell’Italia la medaglia d’oro alla World League del 1997, il bronzo agli europei del 1997 e l’oro ai Mondiali del 1998. Da tempo Bebeto de Freitas era tornato in Brasile, continuando a svolgere l’attività di allenatore e dirigente del volley.

 






Lascia un commento

scroll to top