Test Jerez 2018: Francesco Bagnaia vola con il record della pista in Moto2. Enea Bastianini abbassa il limite in Moto3!

Bagnaia-Valerio-Origo-1.jpg

Seconda giornata di test combinati tra Moto2 e Moto3 sul circuito di Jerez. Oggi tutti i team si sono alternati in pista con tre sessioni per classe, proseguendo il lavoro che verrà concluso domani con l’ultima giornata che chiuderà una settimana intensa cominciata sette giorni fa a Valencia.

MOTO2 – C’è ancora Francesco Bagnaia al comando della Moto2. L’italiano dello Sky Racing Team è stato il più veloce anche nella seconda giornata, con il tempo di 1’41″638, con tanto di record della pista. Anche oggi il torinese è stato particolarmente convincente, duellando per il miglior tempo con Alex Marquez (Marc VDS), secondo alla fine della giornata, a 210 millesimi. Molto bene i piloti italiani oggi perché anche Lorenzo Baldassarri (Pons Racing) è riuscito ad infrangere il muro dell’1’42”, piazzandosi al terzo posto. Luca Marini (Sky Racing Team) e Mattia Pasini (Italtrans) sono poi quarto e quinto, precedendo Miguel Oliveira (KTM), lontano mezzo secondo da Bagnaia. In settima posizione, invece, c’è Sam Lowes con la moto del team Swiss Innovative Investors, mentre la top ten è completata da Remy Gardner (Tech 3), Brad Binder (KTM) e Xavi Vierge (Dynavolt Intact).

MOTO3 – Parla italiano anche la classe più leggera perché davanti a tutti dopo la seconda giornata c’è Enea Bastianini (Team Leopard). Il 20enne ha fatto un notevole passo avanti rispetto a ieri, stampando il nuovo record della pista in 1’45″630, un limite molto al di sotto dell’1’46″004 con cui Jorge Martin (Gresini Racing) aveva fatto la pole nella scorsa stagione. Proprio lo spagnolo si è confermato uno dei più veloci perché dopo il miglior tempo di ieri è riuscito anche lui a scendere sotto l’1’46” (e quindi sotto il suo record), fermandosi però a 155 millesimi da Bastianini. Più lontani gli altri, con Philip Oettl (Schedl Racing) terzo a oltre mezzo secondo dal primo. Come ieri, poi, c’è tanta Italia nelle posizioni di testa: al quarto posto troviamo un positivo Andrea Migno (Angel Nieto Team), seguito da Fabio Di Giannantonio (Leopard Racing), Lorenzo Dalla Porta (Gresini Racing) e Tony Arbolino (Marinelli Snipers), distanziati ma comunque sotto il secondo dal tempo di Bastianini. Ottavo è Livio Loi (Reale Avintia), mentre al nono posto c’è Aron Canet (Estrella Galicia). A chiudere la top ten Niccolò Antonelli (SIC58 Racing). La prima delle due moto dello Sky Racing Team è di Dennis Foggia (13°), con Nicolò Bulega più indietro (17°).

 





 

CLICCA QUI PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE SUL MOTOMONDIALE 

alessandro.tarallo@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Valerio Origo


Lascia un commento

scroll to top