Sci di fondo, Olimpiadi PyeongChang 2018: Dietmar Noeckler affiancherà Federico Pellegrino nella team sprint

Nordic Ski World Championship 2017. Federico Pellegrino Dietemar Nokler (ITA). lahti (FIN) 26-02-2017. Photo (Giovanni Auletta Pentaphoto/Mateimage)


Tanti dubbi negli ultimi giorni, finalmente sono state sciolte le riserve per quanto riguarda la team sprint a tecnica libera di sci di fondo, che assegnerà le medaglie alle Olimpiadi di PyeongChang nella mattinata italiana di mercoledì 21 febbraio. Una delle gare più attese per quanto riguarda gli azzurri: visti i precedenti a livello iridato, si sogna chiaramente un podio.

Una certezza c’era: il vice campione olimpico della sprint a tecnica classica Federico Pellegrino al maschile era il leader della coppia, pronto a giocarsi l’ultima frazione per tentare l’assalto alle medaglie. Ancora non era stato deciso però il suo compagno: Dietmar Noeckler non era sembrato infatti in forma eccellente nell’ultimo periodo, con addirittura il ritiro arrivato nella 15 chilometri a tecnica libera di qualche giorno fa. La voglia di Pellegrino di disputare la gara con il compagno di mille battaglie è riuscita però a prevalere sulla possibilità di schierare un Francesco De Fabiani apparso in netta crescita nella sua frazione in classico nella staffetta di sabato. Sepp Chenetti ha deciso: Noeckler sarà al via della team sprint.

Per quanto riguarda le donne invece spazio a Elisa Brocard e Gaia Vuerich: entrambe apparse in eccellente stato di forma nelle prove a Cinque Cerchi fino ad ora disputate.

 





 

gianluca.bruno@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Valerio Origo

Foto: Auletta Pentaphoto – FISI

One Reply to “Sci di fondo, Olimpiadi PyeongChang 2018: Dietmar Noeckler affiancherà Federico Pellegrino nella team sprint”

  1. ste86 ha detto:

    Spero che i tecnici abbiamo fatto con attenzione le loro valutazioni e che la scelta di Noeckler non sia solo un segno di riconoscenza per i risultati ottenuti con Pellegrino nelle ultime stagioni.
    Noeckler nella steffetta sprint si è sempre comportato bene, ma tracciati su cui si sono disputate erano per lo più pianeggianti, staccarsi era difficile. Qui la pista è complicata, c’è spazio per attaccare e se la forma non c’è rispondere diventa complicato. Speriamo bene…

Lascia un commento

scroll to top