Sci alpino, Olimpiadi Invernali PyeongChang 2018: Ramona Siebenhofer si aggiudica la terza prova di discesa. Terza Nadia Fanchini

sci-alpino-sofia-goggia-olimpiadi-fisi-pentaphoto.jpg

Terza ed ultima prova di discesa libera femminile per quanto riguarda lo sci alpino sul pendio di Jeongseon: domani si assegneranno le medaglie alle Olimpiadi di PyeongChang. A guidare la classifica è l’austriaca Ramona Siebenhofer: gran prova dell’atleta scesa con il pettorale numero 18, abile soprattutto nella parte centrale, dove ha guadagnato praticamente su tutte le avversarie. Il tempo di 1:40.67 è utile soprattutto per farle guadagnare il posto in vista della gara di domani (in casa Austria era infatti battaglia per tre dei quattro pettorali, visto che uno sembra essere stato assegnato di diritto a Cornelia Huetter).

Seguono, non da molto lontano, le avversarie: molte delle quali hanno provato solo in parte la pista, rialzandosi soprattutto nel tratto conclusivo. Seconda piazza per la svizzera Michelle Gisin, apparsa a proprio agio in questi giorni sul pendio coreano: per lei 20 centesimi di ritardo. Eccellente terza la nostra Nadia Fanchini: l’azzurra paga 21 centesimi, è stata eccellente nella parte alta della pista. Subito dietro Lindsey Vonn, che resta sicuramente la favorita per la medaglia d’oro (29 centesimi di ritardo), poi l’altra statunitense Mikaela Shiffrin, che ha comunque annunciato la rinuncia alla gara di domani (si concentrerà sulla combinata). Da fare attenzione anche a Lara Gut e Raghnild Mowinckel: l’elvetica e la norvegese sono rispettivamente sesta e settima e potranno dire la loro in chiave podio.

Tutte attaccate le altre azzurre, dall’ottava all’undicesima piazza. Nicol Delago ha dato tutto per provare a conquistare il pettorale per la gara: la sfida è con Johanna Schnarf (nona), che oggi ha commesso un gravissimo errore, saltando due porte, ma appare ancora favorita vista la grande performance nel SuperG. Undicesima Sofia Goggia: la lombarda non ha rischiato più di tanto nella discesa odierna e domani potrà dare l’assalto al podio. Fuori dalle prime 30 Marta Bassino, che si sta testando in vista della combinata alpina; non ha preso il via invece Federica Brignone.

CLICCA QUI PER IL MINISITO SULLE OLIMPIADI INVERNALI DI PYEONGCHANG 2018

 





 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: FISI Pentaphoto

Lascia un commento

scroll to top