Show Player

Basket, Eurocup 2018: è dentro o fuori per Trento. Torino e Reggio Emilia per avvicinare i quarti



Quarto turno della Top 16 di Eurocup. Comincia il girone di ritorno e la lotta per la qualificazione ai quarti di finale entra sempre di più nel vivo. Le tre italiane impegnate nella competizione affrontano tre partite differenti, con situazioni di classifica diverse. Tutte, in ogni caso, hanno chance di passaggio del turno che proveranno a tenere vive.

Quella che si gioca una posta maggiore rispetto alle altre è Trento. La Dolomiti si trova al terzo posto del gruppo G alle spalle del Buducnost Podgorica, che la settimana scorsa ha trionfato nello scontro diretto per 79-66. La squadra di Maurizio Buscaglia è già di fronte ad un bivio: vincere terrebbe aperto il discorso qualificazione, in caso contrario l’eliminazione sarebbe certa. I montenegrini avrebbero infatti due vittorie di margine con due partite da giocare e il doppio confronto a favore. I dolomitici non stanno vivendo un periodo positivo: gli stop consecutivi in campionato sono tre, ai quali vanno aggiunti i due in Eurocup. Un trend che va assolutamente invertito contro una squadra che all’andata ha saputo fare la differenza dall’arco, al contrario di una Trento piuttosto spenta (1/16). Sarà difficile fare peggio. Il primo obiettivo è dunque la vittoria. Ribaltare il -13 dell’andata, poi, sarebbe il delitto perfetto.

Loading...
Loading...

Situazione opposta per Torino, che ha una grande chance. La Fiat è appaiata in vetta alla classifica con Bayern Monaco e Zenit San Pietroburgo, che si sfideranno nello scontro diretto. Sette giorni fa vinsero i tedeschi, ma ora si giocherà in Russia. Anche i piemontesi saranno impegnati in trasferta, in Lituania contro il Lietuvos Rytas. È il fanalino di coda del gruppo, per cui è un’occasione piuttosto ghiotta per trovare la vittoria che porterebbe la Fiat a giocarsi tutto nelle ultime due partite contro le altre due rivali. In campionato, però, è arrivato uno stop inatteso in casa contro Brindisi. Charlie Recalcati è arrivato da meno di una settimana, per cui il coach deve inevitabilmente imparare a conoscere i suoi giocatori prima di mettere a punti i meccanismi. Tutto questo, però, dovrà essere fatto quanto prima, per proseguire il cammino in Europa.

Anche Reggio Emilia ha una grande opportunità nel quarto turno. La Grissin Bon ha sbancato il parquet dell’Unics Kazan la scorsa settimana, trovando una vittoria preziosissima in ottica qualificazione. Serve ripetere quella prestazione, sfruttando il fattore casalingo. Vincere, infatti, vorrebbe dire fare un deciso passo in avanti verso la qualificazione, dal momento che la Reggiana avrebbe un vantaggio di una partita proprio sui russi, diretti concorrenti, e soprattutto il doppio confronto a favore. La squadra di Max Menetti arriva all’appuntamento in piena fiducia, avendo ritrovato il successo anche in campionato, battendo addirittura la capolista Avellino. Reggio Emilia avrà bisogno di un’altra grande prova di squadra e dell’apporto del suo leader Amedeo Della Valle, secondo miglior realizzatore della competizione (18,42 di media a partita), sulla via del pieno recupero dopo i problemi alla spalla destra.

Gli impegni delle italiane in Eurocup

Mercoledì 24 gennaio

ore 18.00 Lietuvos Rytas – Fiat Torino
ore 19.00 Dolomiti Energia Trentino – Buducnost Podgorica
ore 20.45 Grissin Bon Reggio Emilia – Unics Kazan

 





 

CLICCA QUI PER TUTTE LE NEWS SUL BASKET

alessandro.tarallo@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Credit: Ciamillo

Loading...

Lascia un commento

scroll to top