Snowboardcross, Michela Moioli: “Sono carica per i Giochi di Pyeongchang! Fortuna che non ho la ‘frenite'”

Michela-Moioli-pagina-FB-Moioli.jpg

E’ una Michela Moioli lanciatissima quella che si sta proiettando alle Olimpiadi Invernali di Pyeongchang 2018, in Corea del Sud, nel miglior modo possibile. Nell’ultima settimana la nostra eroina dello snowboardcross ha ottenuto il secondo successo consecutivo in Coppa del Mondo, sulle nevi di Cerviniabissando il trionfo di Montafon (Austria) davanti al pubblico tricolore. Una giornata strepitosa per la 22enne di Alzano Lombardo già a quota 7 successi in Coppa, nonostante la giovane età. I presupposti, dunque, per qualcosa di bello nella rassegna a Cinque Cerchi, ci sono tutti.

Sono carica, i Giochi sono un evento fantastico. Ho voglia di andarci. Ci penso, sogno la pista, e la immagino che l’ho anche fatta. Cercherò di affrontare il tempo che rimane senza pensieri. Chi temo? La Samková, campionessa olimpica in carica come le francesi. La Locoz, ad esempio, con cui rido, scherzo e mi ci diverto. Ci scambiamo foto su Instagram, c’è feeling ma in gara voglio batterla”, le parole dell’azzurra intervistata dal Corriere dello Sport.

Giochi che non avranno il sapore della rivincita per lei: A Sochi ero una meteora. Avevo il sogno della medaglia, ma non era scontata. Voglio giocarmi le mie carte. L’infortunio in quell’edizione è un ricordo lontano. Capita di ripensarci ma non mi perdo d’animo”, ha ammesso la lombarda che ha aggiunto: “Non penso al futuro, vivo il presente giorno dopo giorno. La preparazione, in questo senso, conta molto perchè aiuta migliorare aspetti a cui non penseresti mai. In questo sport devi conoscere i tuoi limiti come le tue capacità, e lo puoi fare solo programmando il lavoro”.

Michela che poi sul fronte “Idoli” e sul “non frenare” ha sottolineato: “Non ne ho nessuno in particolare. Ho conosciuto Antonio Rossi. La sua storia è bella, come i suoi modi. Un altro è Tomba: concentrato in gara, poi se c’era da scherzare non si tirava indietro. E dopo una gara così anch’io…Cerco sempre di essere me stessa e fortuna che non ho la frenite, ovvero una specie di virus che ti fa andare piano“.

 





 

CLICCA QUI PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE SULLO SNOWBOARD

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: pagina facebook Michela Moioli 


Lascia un commento

scroll to top