Pallanuoto, Sandro Sukno ha problemi cardiaci: niente idoneità sportiva per il fenomeno croato. Perdita per la Pro Recco

Sandro-Sukno-Croazia-Pallanuoto-FB.jpg


Incredibile notizia dalla Pro Recco, club pluri Campione d’Italia di pallanuoto: Sandro Sukno, fenomeno della Nazionale croata, non ha ricevuto l’idoneità sportiva a causa di problemi cardiaci. Uno dei più forti giocatori al mondo non potrà scendere in vasca nei prossimi mesi, sapremo solo in futuro come proseguirà la sua carriera.

Di sicuro questa è una grave perdita per tutta la Pro Ricco come dichiara il Presidente Maurizio Felugo: “Questa è un’assenza molto dolorosa sotto il profilo umano e penalizzante sul piano sportivo ma la tutela della salute dei propri atleti resta una priorità assoluta per la nostra società e anche in questo caso prevale su tutti gli altri ambiti. La rinuncia a uno dei migliori giocatori al mondo è un peso enorme per il prosieguo della stagione sportiva della nostra società sia in Italia che in Europa. Ma, come sempre è accaduto in passato, la Pro Recco saprà reagire“. Ricordiamo che Sukno è stato seguito dal prof. Paolo Zeppili che già lo aveva fermato a ottobre.

 





(foto pagina Facebook Croazia Pallanuoto)

Lascia un commento

scroll to top