Football americano, NFL 2017-2018: Philadelphia e Pittsburgh volano ai playoff. Miami batte a sorpresa New England

Carson-Wentz-Football-NFL-Twitter-Carson-Went-e1509359999263.jpg

La Week 14 della regular season di NFL ha portato con sé i primi responsi. Alcune squadre hanno detto definitivamente addio alle (poche) speranze di giocare la postseason, mentre altre hanno già staccato il pass per i playoff. Due, per la precisione.

Una di queste è Philadelphia. Era una formalità, dal momento che gli Eagles hanno il miglior record della NFL (11-2), ottenuta grazie alla vittoria contro i Los Angeles Rams per 43-35. Un successo che riporta Phila ai playoff ma che rischia di diventare amarissimo. Il quarterback Carson Wentz (23/41, 298 yds e 4 YD) si è infortunato nel corso del quarto periodo subendo un doppio placcaggio. Le prime indiscrezioni parlano di rottura del crociato: sarebbe un colpo durissimo per le ambizioni degli Eagles, che perderebbero il loro trascinatore, candidato al titolo di MVP. La partita è stata in ogni caso quanto di meglio potesse offrire l’NFL in questo periodo. La sconfitta fa male ai Rams (9-4), che rimangono comunque in vetta alla NFC West sfruttando il KO di Seattle (8-5) a Jacksonville. Tutto si deciderà la prossima giornata, quando i Seahawks riceveranno Los Angeles.

L’altra squadra ad aver timbrato il visto per i playoff è Pittsburgh (11-2). Prestazione mostruosa di Ben Roethlisberger, che supera le 500 yards lanciate (44/66, 506 yds e 2 TD) regalando agli Steelers il titolo della AFC North. L’assenza in difesa di Shazier, infortunatosi alla schiena la scorsa settimana, si è fatta sentire: Baltimore (7-6) ne ha approfittato guidata dal suo qb Joe Flacco (20/35, 269 yds e 2 TD) ma alla fine ha dovuto arrendersi al field goal a pochi secondi dalla fine di Chris Boswell, decisivo per la seconda settimana di fila. Le qualificate rimangono due, perché nel Monday Night New England (10-3) è stata sconfitta a sorpresa sul campo di Miami (6-7), che dunque rimane in corsa per la wild card. Si interrompe ad otto la striscia di successi consecutivi dei Patriots, con Tom Brady (24/43, 233 yds e 1 TD) intercettato per ben due volte da Xavien Howard e braccato dalla difesa dei Dolphins (5 yds concesse in tre possessi nel quarto periodo). Ottima prova in attacco, invece, per Jay Cutler (25/38, 263 yds e 3 TD).

Passo indietro per i Minnesota Vikings (10-3), sconfitti dopo otto vittorie consecutive da Carolina (9-4) per 31-24. Una partita che ha mostrato il “vecchio” Cam Newton, decisivo più che al lancio (13/25, 137 yds e 1 TD), grazie alla sua capacità di correre. L’incontro è stato equilibrato ma alla fine è stato vinto da chi aveva più fame: i Vikings, infatti, rimangono in vetta alla NFC North con un buon margine sulle inseguitrici (3 vittorie), mentre i Panthers vincendo hanno agganciato New Orleans (9-4) al primo posto della NFC South. I Saints, infatti, sono stati sconfitti nel Thursday Night da Atlanta per 20-17. Un successo deciso nel finale: Drew Brees, in raggio da field goal, è stato intercettato, prestando il fianco alla rimonta dei Falcons, con 10 punti finali ed il calcio decisivo di Matt Bryant dalle 52 yds. New Orleans (che rischia di perdere anche Kamara per una commozione cerebrale) poteva fare un passo avanti deciso ed invece si vede adesso braccata anche dalla stessa Atlanta (8-5).

Vittoria quanto mai d’oro per Kansas City (7-6) nella corsa alla AFC West. I Chiefs hanno battuto gli Oakland Raiders (6-7) per 26-15, staccandoli in classifica. È tornato finalmente a farsi vedere il rookie Kareem Hunt (25 corse, 116 yds e 1 TD), di nuovo decisivo dopo l’ottimo avvio di stagione. Kansas City è arrivata a condurre 26-0, con Oakland che si è svegliata solo nel quarto periodo. Per Giorgio Tavecchio solo una trasformazione, mandata a segno. In testa con i Chiefs, però, ci sono i Los Angeles Chargers (7-6), che hanno vinto per 30-13 contro i Washington Redskins (5-8) e la prossima settimana avranno l’opportunità di giocarsi la vetta della division (e quindi l’accesso ai playoff) nello scontro diretto contro Kansas City. Discorso aperto anche nella AFC South, dove Jacksonville (9-4), battendo 30-24 Seattle in una partita quantomai nervosa (due espulsi), ha staccato di una vittoria Tennessee (8-5), battuta ad Arizona (6-7) per 7-12.

Lotta serrata per le wild card. Nella AFC in corsa c’è anche Buffalo (7-6), che ha battuto Indianapolis (3-10) per 13-7 sotto una tormenta di neve, oltre a Titans, Chargers e Ravens. Nella NFC, invece, la corsa vede avanti Dallas, Detroit e Green Bay (tutte a 7-6). I Cowboys hanno battuto i New York Giants (2-11) a domicilio per 30-10, con un Dak Prescott tornato convincente (20/30, 332 yds e 3 TD). I Lions, invece, hanno vinto per 24-21 contro Tampa Bay (4-9) ma a sorprendere è stata la vittoria dei Packers. È strano dirlo, ma GB sembrava ad un passo dalla sconfitta contro Cleveland (0-13): i Browns erano avanti 21-7, prima di subire un 14-0 nel quarto periodo per il pareggio e la vittoria all’overtime (la seconda di fila) dei Packers, che ora sperano di riavere presto Aaron Rodgers.

I risultati della Week 14 della NFL

Atlanta Falcons – New Orleans Saints 20-17
Buffalo Bills – Indianapolis Colts 13-7 (OT)
Carolina Panthers – Minnesota Vikings 31-24
Cincinnati Bengals – Chicago Bears 7-33
Cleveland Browns – Green Bay Packers 21-27
Houston Texans – San Francisco 49ers 16-26
Kansas City Chiefs – Oakland Raiders 26-15
Tampa Bay Buccaneers – Detroit Lions 21-24
New York Giants – Dallas Cowboys 10-30
Arizona Cardinals – Tennessee Titans 12-7
Denver Broncos – New York Jets 23-0
Los Angeles Chargers – Washington Redskins 30-13
Jacksonville Jaguars – Seattle Seahawks 30-24
Los Angeles Rams – Philadelphia Eagles 35-43
Pittsburgh Steelers – Baltimore Ravens 39-38
Miami Dolphins – New England Patriots (stanotte alle 2.30)

LE CLASSIFICHE

 





 

CLICCA QUI PER TUTTE LE NEWS SUL FOOTBALL AMERICANO

alessandro.tarallo@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: profilo Twitter Carson Wentz


Lascia un commento

scroll to top