Volley, SuperLega 2017-2018 – Quinta giornata, i migliori italiani. Antonov sbanca, Lanza guerriero solitario, Randazzo esplode, sagra di centrali

Filippo-Lanza-Italia-volley.jpg

Ieri si è giocata la quinta giornata della Superlega 2017-2018, il massimo campionato italiano di volley maschile. Il turno si completerà questa sera con il posticipo tra Piacenza e Latina. Vediamo quali sono stati i migliori italiani.

 

FILIPPO LANZA. Ha provato a caricarsi sulle spalle tutto il peso di Trento, ha cercato di mettere una pezza a una squadra che ha praticamente giocato senza opposto (Teppan e Vettori si sono alternati producendo soltanto otto punti in due), si è assunto tutte le responsabilità in coppia con Simone Giannelli. Il capitano ha messo a segno 20 punti con un eccezionale 62% in attacco ma i dolomitici vengono abbattuti da Civitanova, terzo ko in campionato e crisi ufficialmente aperta.

FABIO RICCI. Che impatto da titolare nello scacchiere di Perugia. Il centrale viene preferito a Simone Anzani per giocare in coppia con Marko Podrascanin, stampa a terra 4 muri (9 punti totali) e contribuisce alla vittoria dei Block Devils su Monza, utile per andare in fuga in testa alla classifica.

ELIA BOSSI. Nella serata in cui Ngapeth fa tutto da solo per Modena e in cui Giulio Sabbi fa il comprimario (13), il centrale è ancora ottimo protagonista per la seconda volta consecutiva. Mazzone ha dei problemi fisici, lui è ben presente e non delude le aspettative: è una valida alternativa per Bruninho, il suo 70% in attacco produce 9 punti.

GABRIELE NELLI e FILIPPO RANDAZZO. Quando Padova può lottare per la vittoria contro avversarie alla portata loro due non deludono mai. Lo schiacciatore si conferma su ottimi livelli dopo la serata indemoniata contro Verona (13 punti, 63% in attacco), l’opposto è meno preciso in fase offensiva ma stende Sora con addirittura 6 aces (15 marcature complessive).

ENRICO DIAMANTINI. Nella grande serata di Ravenna che vola al terzo posto in classifica c’è anche lo zampino del giovane centrale che si propone come valida alternativa per il regista Orduna, mettendo a segno 4 muri e andando anche in doppia cifra (10). Da menzionare anche Marco Vitelli, suo compagno di reparto nel quarto set al posto di Georgiev (5 punti, 3 muri).

OLEG ANTONOV. Lo schiacciatore di Vibo Valentia si propone su eccellenti livelli per la seconda volta consecutiva ed è il trascinatore del sofferto successo dei calabresi contro Castellana Grotte. Il martello mette a segno 23 punti (46% in attacco e 57% in ricezione), dà mofal a tutta la squadra, fa buona coppia con Lecat (15) e riesce così ad annullare le difficoltà dell’opposto.

 





WEB TV

Lascia un commento

scroll to top