Tennis, Fed Cup 2017: Bielorussia e Stati Uniti si sfidano in finale. USA senza titolo da 17 anni

Sloane-Stephens-Tennis-Twitter-US-Open-Tennis-e1504883948416.jpg

La matricola terribile contro il Paese con il maggior numero di successi: questa la sintesi dell’inedita finale di Fed Cup tra Bielorussia e Stati Uniti. Le europee, al primo anno nella massima serie del torneo, hanno centrato la finale contro ogni pronostico, mentre le nordamericane sono al 29° atto finale della storia, con 17 affermazioni (l’ultimo però risale al 2000, poi tre sconfitte, due delle quali contro l’Italia nel 2009 e nel 2010).

Grande assente della contesa, come pure nei due turni precedenti sarà Victoria Azarenka, ma la Bielorussia si presenta al grande appuntamento col vantaggio del fattore campo e con la consapevolezza di avere poco o nulla da perdere, almeno sulla carta. La formazione scelta da Eduard Dubrou, è per tre quarti identica a quella già vista in questa stagione: Aryna Sabalenka ed Aliaksandra Sasnovich saranno le singolariste, mentre Vera Lapko e Lidziya Marozava (al posto di Olga Govortsova) sono pronte, eventualmente, a scendere in campo in doppio, anche se nei quarti ed in semifinale il quinto match è stato sempre ininfluente.

Per quanto concerne gli Stati Uniti, potrebbe pesare l’assenza di Bethanie Mattek-Sands qualora, come accaduto in semifinale, il doppio dovesse risultare decisivo. Sulla carta però gli USA hanno a disposizione le migliori singolariste: se Coco Vandeweghe arriva in ottima forma all’appuntamento, dopo la finale di Zhuhai e la top 10 raggiunta proprio in chiusura di stagione, lo stesso non si può dire di Sloane Stephens, che dopo il successo degli US Open ha mostrato un calo di condizione evidente. Completano la formazione a stelle e strisce Shelby Rogers ed Alison Riske, convocate da Kathy Rinaldi, ma che difficilmente vedremo scendere in campo in doppio, a meno di match logoranti per le due compagne di squadra.

La differenza di classifica delle giocatrici sembrerebbe sorridere agli States, ma come si è visto in tanti precedenti, il ranking poco conta in questo tipo di incontri. La Bielorussia potrà contare sull’apporto del pubblico di Minsk e sulla consapevolezza che un’opportunità del genere potrebbe capitare nuovamente tra molto tempo.





Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Profilo Twitter US Open

CLICCA QUI PER TUTTI GLI ARTICOLI SUL TENNIS

roberto.santangelo@oasport.it

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top